Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Cresce la febbre da MotoGP al Mugello

Cresce la febbre da MotoGP al Mugello

Cresce la febbre da MotoGP al Mugello

Cresce di pari passo con la temperatura la febbre per l'attesa della gara di domenica, al Mugello. Sotto il cielo terso delle colline intorno al circuito, alcune delle personalità più in vista del mondo dello sport hanno fatto la loro apparizione tra i mezzi dei team presenti. Si tratta senza dubbio di uno degli eventi più interessanti della stagione.

Valentino Rossi ha vinto su questa pista i Gran Premi delle ultime tre stagioni, e dopo una partenza elettrizzante in questa nuova stagione, ci si attende di rivedere le incredibili scene che celebrarono la sua vittoria dello scorso anno. "Non ho avuto fortuna nelle prime due stagioni in 500 su questo circuito, ma da allora ho vinto alcune grandi gare, specialmente nell'ultima stagione, " ha commentato Rossi, vincitore qui lo scorso anno davanti a Gibernau per un solo decimo di secondo.

"Ho molti bei ricordi di questo circuito, ma la folla esultante sotto il podio dell'anno scorso è uno dei più bei ricordi della mia carriera. Non ho mai visto così tanta gente sotto il podio di un MotoGP! Spero di rivedere la stessa scena domenica. Oggi il tempo è fantastico, come se l'estate fosse ormai arrivata. Spero che il tempo rimanga così per tutto il week end."

Gibernau intanto spera di confermarsi l'avversario numero uno per Rossi, nel corso di questo fine settimana, nonostante un inizio di stagione non esaltante. Altri tre piloti italiani che qui hanno vinto in passato, saranno in gara per la vittoria. In particolare Marco Melandri, che ha lo sguardo puntato al gradino più alto del podio.

"Questa è una gara speciale per tutti noi, ma spero di riuscire a mettere un po' di pressione su Valentino e concentrarmi sul mio lavoro.", ha commentato Melandri, che attualmente occupa la seconda posizione nella classifica mondiale dopo solo quattro gare della sua prima stagione con la Honda. Melandri ha un record personale di quattro podi qui al Mugello, ottenuti con la 125 e la 250. "Ho disputato qui la mia prima gara in assoluto, nel Campionato Italiano, è quindi il circuito che conozco meglio e guardo fiducioso a ottenere il mio miglior risultato in MotoGP."

Anche Loris Capirossi conoce molto bene questo circuito, essendo tra l'altro il primo italiano ad aver vinto qui cinque stagioni orsono, oltre che aver macinato chilometri su chilometri sul circuito scelto dalla Ducati per i test invernali. "La fabbrica della Ducati è a soli 60 chilometri da qui, la squadra ha quindi eseguito molti test sul circuito e la regolazione della moto dovrebbe già essere perfetta per domani mattina." Ha dichiarato Capirossi, ormai pienamente recuperato dall'infortunio alla caviglia. "Mi sento al 100%, la moto è migliorata dai recentí test a Le Mans. Io sono pronto."

L'altro pilota in cerca di gloria questo fine settimana è Max Biaggi; anche Biaggi ha approfittato della settimana extra di pausa per riposare e rimettersi in sesto. "Ho presso una bruta botta nel warm up di Le Mans, e mi sono portato dietro il dolore per tutta la gara, ma dopo non sono però riuscito a prendere parte ai test." Ha Spiegato Biaggi. Il pilota italiano ha al Mugello un record di tre vittorie, ottenute in 250. "Per fortuna abbiamo avuto questa settimana di pausa extra, e adesso mi sento a posto. Qui ho molti fan e spero di riuscire a festeggiare con loro, domenica."

Tags:
MotoGP, 2005, GRAN PREMIO ALICE D'ITALIA

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›