Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Gibernau sfida Rossi al Mugello

Gibernau sfida Rossi al Mugello

Gibernau sfida Rossi al Mugello

Gibernau ha sfidato l'orgoglio degli appassionati supporter del Mugello questo pomeriggio, facendo segnare il miglior tempo in questa prima giornata di prove libere al Gran Premio Alice d'Italia. Un pomeriggio contraddistinto da un clima piuttosto caldo, che ha visto Gibernau migliorare di quasi mezo secondo il suo stesso record della pista, fermando il cronometro a 1'50.662 nonostante un problema tecnico alla fine della sessione. Con questo risultato lo spagnolo è riuscito a togliere a Valentino Rossi il primato della giornata, dopo che il pilota italiano aveva fatto segnare il miglior tempo nel corso della sessione del mattino.

"Nel corso del mio ultimo passaggio ai box, il mio limitatore di velocità si è bloccato, ho dovuto così fare tutto il giro agli 80 kmh/h.", ha spiegato Gibernau. "Sono ritornato ai box, e ci siamo subito resi conto di quale fosse il problema. Ma ormai era tardi per poter rientrare in pista e cercare di fare un nuovo giro veloce. Il ritmo che abbiamo tenuto oggi non era male, ma spero di poter migliorare ancora domani, se le condizioni del tempo rimarranno quelle di oggi. Dobbiamo anche sceglire quali gomme montare, questa sarà una scelta molto importante per la gara."

Se Rossi non è riuscito a migliorare il tempo realizzato nel corso della mattinata, il solo pilota a riuscire a fare meglio di lui è stato Max Biaggi. Il pilota della Honda è stato di soli 0.018 secondi più lento di Gibernau, lasciando ampio margine alle migliori previsioni per la gara. Biaggi è alla ricerca della prima vittoria nella classe regina su questo circuito, e i suoi numerosi supporter, assiepati sulle colline sovrastanti le curve Casanova e Savelli, non attendono altro. Nonostante di nazionalità spagnola, Carlos Checa può contare sul sostengo dei numerosissimi supporter della Ducati, più di 3.000 quelli assiepati in prossimità della curva del Correntaio a sostenere lo spagnolo e il compagno di squadra Loris Capirossi. I due alla fine della giornata hanno fatto segnare il quarto e quinto tempo assoluto, dopo che per alcuni momenti entrambi i piloti hanno guidato la classifica di sessione.

Alex Barros, fino a oggi il solo pilota ad aver concluso una gara davanti a Valentino Rossi, ha terminato con il sesto tempo, scrollandosi di dosso gli effetti della botta rimediata nella caduta di Le Mans. Lo statunitense Nicky Hayden non è riuscito a migliorare il suo tempo nella sessione pomeridiana, dopo che nel corso della mattinata aveva segnato il quarto tempo. Hayden si è quindi dovuto accontentare di un settimo tempo finale, precedendo così Marco Melandri, protagonista senza conseguenze di una caduta nel pomeriggio.

Makoto Tamada e Alex Hofmann hanno entrambi fatto un buon rientro in pista oggi, dopo aver saltato gli utlimi tre turni del Campionato, girando per un totale di 22 e 36 giri rispettivamente e finendo per registrare l'undicesimo e il quindicesimo tempo. David Checa, che sostituisce qui l'infortunato Toni Elias, ha fatto un impresionante debutto, con il diciassettesimo tempo, poco più di un secondo più lento del compagno di squadra della Yamaha Ruben Xaus, nonostante essere caduto dopo soli tre giri nel corso della sessione del pomeriggio.

Tags:
MotoGP, 2005, GRAN PREMIO ALICE D'ITALIA, FP2

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›