Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Melandri e Pedrosa, ritorno sul circuito della prima vittoria

Melandri e Pedrosa, ritorno sul circuito della prima vittoria

Melandri e Pedrosa, ritorno sul circuito della prima vittoria

Marco Melandri e Dani Pedrosa tornano in questo fine settimana su di un circuito carico di ricordi per entrambi. I due piloti condividono infatti la loro prima vittoria in un Gran Premio conquistata proprio sul circuito di Assen. L'inizio di una carriera carica di successi che portò Melandri a conquistare il titolo della 125 nel 1998, stesso risultato conseguito da Pedrosa nel 2002.

Sorride la fortuna a Melandri, in questo inizio di stagione. Il compagno di squadra di Sete Gibernau occupa attualmente il secondo posto nella classifica del Campionato del Mondo, dopo aver conquistato tre podi in questa prima parte della stagione.

"Siamo stati capaci di ritornare sul podio in Catalunya, dopo averci inutilmente provato al Mugello, una gara che penso sia stata una delle migliori della mia carriera. I tre podi e i tre quarti posti di questo inizio di stagione, dimostrano che stiamo facendo un gran lavoro. Il mio obiettivo è quello di continuare così, gara per gara."

"Fino a questo momento siamo stati in constante crescita, è arrivato però il momento di dare una spinta ulteriore, mi piacerebbe stare davanti con i primi. Sono consapevole che si tratta di una cosa difficile, e non voglio fare le cose di fretta. Però ogni volta sento di avere maggiore confdenza. Mi auguro possa succedere in questo fine settimana ad Assen, uno dei miei circuiti preferiti."

Non può certo lamentarsi Dani Pedrosa, che ha imposto il suo status in questa stagione della 250: tre vittorie consecutive nelle ultime tre gare. Il pilota della Honda cercherà di mantenere questo passo trionfale su di un circuito che dovrebbe premiare il suo stile di guida pulito e preciso. Continuerebbe così a battere i record che già lo vedono risultare il miglior pilota della storia con meno di 20 anni.

"Le gare in Olanda sono sempre difficili perché le condizioni climatiche cambiano frequentemente e non è facile azzeccare la messa a punto perfetta, sia per una situazione asciutta che per una bagnata. Si tratta di un circuito molto tecnico, con la velocità media più alta del Campionato. Certo, correre il sabato è un po' strano."

Tags:
MotoGP, 2005, GAULOISES TT ASSEN

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›