Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Barros e Bayliss emozionati dal ritorno a Laguna Seca

Barros e Bayliss emozionati dal ritorno a Laguna Seca

Barros e Bayliss emozionati dal ritorno a Laguna Seca

Per la prima volta dal 1994 il Campionato del Mondo di MotoGP affronterà una gara negli Stati Uniti. Si tratta di un atteso ritorno per i piloti del team Camel Honda, entrambi protagonisti di ottime prestazioni in passato, sul circuito californiano.

Agli inizi della sua carriera Alex Barros corse sul circuito di Monterey dove ottenne un secondo posto nel 1993 nella classe 500: "Sono molto contento di tornare a Laguna Seca, perché è un tracciato che mi piace e dopo Assen sono molto più pronto ad affrontare una buona gara. Si tratta di un circuito con un carattere unico che mi ha sempre eccitato, con un sacco di scollinamenti. Mi ricorda quasi una pista da supercross!"

"Ho gareggiato su questo circuito per quattro volte e nel 1993 ho conquistato il secondo posto. Fortunatamete hanno provveduto a modificare le vie di fuga, negli anni '90 si può dire che praticamente non esistessero. Sono sicuro che adesso è un circuito molto sicuro. Non so quanti piloti abbiano corso lì, di quelli che ci saranno questo fine settimana, ma penso che chiunque apprezzerà immediatamente il circuito: ha un tracciato che è un piacere da guidare."

Il compagno di squadra di Barros, Troy Bayliss, vinse a Laguna Seca nel 2002 in Superbike, giungendo anche secondo nella seconda gara di quell'occasione: "Penso che l'attuale record sul giro durerà sì e no quindici minuti dall'inizio delle prove della MotoGP. Sono proprio curioso di vedere cosa potremo fare con queste moto a Laguna Seca, un circuito per veri piloti, anche se forse un po' pericoloso, almeno così era una volta. La prima volta che corsi a Laguna Seca ottenni una pole, mi piacerebbe fare lo stesso con la Honda. Una cosa è certa, la gara di domenica sarà uno dei milgiori eventi mai disputato qui a Laguna."

Tags:
MotoGP, 2005, RED BULL U.S. GRAND PRIX, Alex Barros

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›