Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Laguna Seca 1994, il ricordo di Luca Cadalora

Laguna Seca 1994, il ricordo di Luca Cadalora

Laguna Seca 1994, il ricordo di Luca Cadalora

Il record della Yamaha sul circuito di Laguna Seca è a dir poco un monopolio, con 5 gare, su 6 dipsutate in questo circuito, vinte da piloti in sella a una YZR500. A inaugurare la serie Eddie Lawson nel 1988, seguito da una tripletta di Wayne Rainey dal 1989 al 1991. L'anno seguente la vittoria di John Kocinski, su Cagiva, interruppe il predominio della casa dei tre diapason. Cinque vittorie, tutte ottenute da piloti americani.

Valentino Rossi cercherà di sovvertire il pronostico, che vuole appunto i piloti statunitensi grandi favoriti sul circuito californiano. C'è un solo precedente di un pilota non statunitense a vincere sul circuito americano nella classe regina, si tratta di Luca Cadalora che qui vinse l'ultimo appuntamento del Mondiale disputato sul tracciato di Monterey, nel 1994. Il pilota italiano, anche lui su Yamaha, vinse precedendo John Kocinski e l'australiano Mick Doohan.

Nelle parole di Cadalora, il ricordo di quella vittoria: "Mi ricordo che fu molto divertente, il week end prima della gara avevamo fatto uno spot promozionale alla televisione americana e dissero che solo uno statunitense poteva vincere a Laguna Seca. Fu una soddisfazione in più dimostrargli che si erano sbagliati! Mi è sempre piaciuto il circuito di Laguna Seca, avevo già vinto con le 250 nel 1991, ma vincere con le 500 fu una soddisfazione particolare. Fu una gran lotta con la Cagiva di John Kocinski e con la Honda di Mick Doohan, rimanemmo appaiati per gran parte della gara, fu molto divertente."

"Sarà molto interessante vedere le quattro tempi gareggiare a Laguna Seca. Non è un circuito particolarmente veloce, ma ci sono delle curve molto belle, come quella prima del 'cavatappi' e l'ultima parte in discesa. Sarà molto interesante vedere come si comporteranno i piloti in quei punti, che sono fondamentali per il tempo sul giro. Da quello che posso vedere della Yamaha M1, il circuito di Monterey sembrerebbe adatto al modo in cui la moto si comporta. Penso inoltre che i meccanici della Yamaha abbiano fatto un ottimo lavoro in termini di messa a punto, la moto si presta a essere regolata velocemente in funzione del circuito su cui deve correre. Penso che Valentino e Colin troveranno il ritmo giusto a Laguna Seca."

"Sono sicuro che Valentino amerà il tracciato e il GP in generale. Monterey è un gran posto. È sempre stato un posto dove mi piaceva correre, per il tipo di tracciato e per il pubblico presente."

Tags:
MotoGP, 2005, RED BULL U.S. GRAND PRIX

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›