Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Gibernau e il 'sogno americano'

Gibernau e il 'sogno americano'

Gibernau e il 'sogno americano'

Ottava prova del Campionato del Mondo di MotoGP, per Sete Gibernau una nuova oppurtunità di rilanciare una stagione fino a questo momento piuttosto avara di grandi risultati.

Il pilota spagnolo, reduce dal quinto posto di Assen, cercherà di conquistare la tanto attesa vittoria in questa stagione 2005. Non sarà certo facile, tenendo conto che ai soliti noti in corsa per il gradino più alto del podio, si aggiungono per questa trasferta oltre oceano anche tutti i piloti statunitensi che a Laguna Seca hanno già corso.

Per Gibernau si tratta di un circuito nuovo, nonostante il pilota del team Movistar Honda provenga da una formazione tendenzialmente americana, tra i suoi maestri infatti nomi come Kenny Robetrts e Wayne Rainey.

"Non ho mai corso a Laguna Seca, ci andai da spettatore nel 1993. Ero ospite del ranch di Kenny Roberts a Modesto (California) e con lui andai al GP dove correva come wild card"

Gibernau metterà alla prova le sue doti su di un circuito che predilige le doti del pilota alla potenza del motore, un'occasione che il pilota spagnolo non vuole lasciarsi sfuggire: "Sono rimasto colpito dal tracciato, molto differente da quelli a cui siamo abituati. E poi c'è il 'cavatappi' di cui tanto ho sentito parlare. Laguna Seca è uno dei tracciati più classici e autentici che ci sia, ho proprio vogliia di correrci. Sarà un GP speciale, sia per il tipo di tracciato che per l'ambiente che si creerà intorno all'evento."

Tags:
MotoGP, 2005, RED BULL U.S. GRAND PRIX

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›