Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Dura poco il sogno americano di Barros e Melandri

Dura poco il sogno americano di Barros e Melandri

Dura poco il sogno americano di Barros e Melandri

Marco Melandri (Movistar Honda) e Alex Barros (Hond Pons) hanno concluso l´avventura americana quasi subito. Il pilota brasiliano è stato infatti coinvolto nella caduta del pilota italiano della Movistar Honda,: entrambi sono usciti di pista alla prima curva del circuito di Laguna Seca.

Barros, che partiva dalla prima fila, il secondo miglior risultato in qualifica per il pilota brasiliano, riponeva molte speranze in questo Red Bull US Grand Prix. La partenza del pilota spagnolo non è però stata delle migliori, costringendolo da subito a una veloce rimonta, ma l´incidente con Melandri ha definitivamente posto termine alle speranze del pilota del team Pons.

´Eravamo nelle prima fasi della gara, quando Melandri mi ha preso dentro e mi ha fatto cadere. Eravamo all´uscita della seconda curva e io gli avevo concesso tutto lo spazio possibile per passare, nonostante questo è riuscito a prendermi. Sinceramente queste cose non dovrebbero succedere nel primo giro di una gara. Sono molto amareggiato, sapevo di avere delle chance di vittoria in questa gara.´

Il pilota brasiliano è stato visitato presso la Clinica Mobile per il risultato della caduta, niente di grave comunque, a parte qualche abrasione al braccio destro. Dopo la gara Barros è tornato direttamente a casa, per rimettersi il più rapidamente possibile in previsione della prossima gara.

Dal canto suo, Melandri ha avuto un fine settimana piuttosto movimentato, costellato da numerose cadute. Le botte rimediate alle gambe e alle mani non gli hanno permesso di essere al massimo della forma per la gara.

L´italiano se l´è presa con la sfortuna e ha chiesto scusa al pilota brasiliano. Con la caduta di Laguna Seca, Melandri per la prima volta non è andato a punti in questa stagione.

´Alla prima curva il gruppo di testa era molto compatto. Tutti andavano molto veloci e hanno dovuto frenare bruscamente. Anche io ho fatto lo stesso, ma ho trovato un´irregolarità sull´asfalto che mi ha fatto cadere. E cadendo ho preso Barros. È un peccato aver concluso in questa maniera la gara, nel warm up avevo trovato la giusta confidenza con la moto e contavo di poter fare una buona gara. Spero di tornare a fare dei buoni risultati nelle prossime gare in Europa.´

Tags:
MotoGP, 2005, RED BULL U.S. GRAND PRIX, Marco Melandri, Alex Barros

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›