Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Il risultato non rende merito alla rimonta di Gibernau

Il risultato non rende merito alla rimonta di Gibernau

Il risultato non rende merito alla rimonta di Gibernau

Dopo aver sofferto diversi problemi nel corso di questo fine settimana, Sete Gibernau (Movistar Honda) è riuscito comunque a concludere il Red Bull US Grand Prix in maniera soddisfacente.

Il pilota spagnolo ha concluso la prova statunitense in quinta posizione dopo un'eccezioale rimonta. Il risultato in California permette a Gibernau di mantenere la sua attuale quarta posizione nella classifica del Campionato del Mondo di MotogP.

"Credo sia stata una delle migliori gare di questa stagione, per me. Nonostante a prima vista il risultato finale non sembrerebbe confermarlo. Nel corso del warm up siamo riusciti a trovare la migliore messa a punto del fine settimana. Sono riuscito a mantenere un ritmo piuttosto alto, lo stesso dei piloti di testa, riuscendo a rimanere costante per tutta la gara."

La chiave del risultato del pilota spagnolo è da ricercare nei primi giri della gara, tra la partenza e la quarta curva Gibernau è riuscito a rimontare ben nove posizioni, portandosi dalla tredicesima (la posizione di partenza) alla quarta.

Il pilota spagnolo è stato quindi ataccato da Max Biaggi (Repsol Honda) che dopo averlo passato è riuscito a controllare il ritorno di Gibernau. Nella parte finale della gara, Gibernau non è più riuscito a amntenersi sugli stessi ritmi dell'avvio, non riuscendo quindi a migliorare la propria posizione. Il pilota spagnolo è comunque fiducioso di poter risolvere, a breve, i problemi che lo hanno afflitto sin dall'inizio della stagione e tornare così a vincere in un GP.

"Sembra che non riusciamo a raggiungere i risultati che vogliamo. Quando ci comportiamo bene nelle prove non riusciamo a mantenere le promesse in gara e viceversa. Sono sicuro che quando riusciremo a mantenere un buon rendimeneto in tutti e tre i giorni, torneremo a vincere."

Tags:
MotoGP, 2005, RED BULL U.S. GRAND PRIX

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›