Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Sarron ricorda la sua vittoria al GP di Germania nel 1985

Sarron ricorda la sua vittoria al GP di Germania nel 1985

Sarron ricorda la sua vittoria al GP di Germania nel 1985

Il circuito del Sachsenring è stato protagonista del calendario del Campionato del Mondo di MotoGP in varie occasioni, a partire dal 1961. Ma i Grand Prix in Germania hanno una lunga e ricca storia, che interessa diversi circuiti. I circuiti di Solitude, il Nürburgring e quello di Hockenheim hanno tutti ospitato un appuntamento del Mondiale, prima che questi facesse ritorno, nel 1998, alla sua attuale sede. Ma è il circuito di Hockenheim quello che ha dato i maggiori successi alla Yamaha.

Gaiacomo Agostini, Kenny Roberts, Eddie Lawson e Wayne Rainey hanno tutti ottenuto una vittoria su questo circuito, anche se probabilmente la più memorabile delle vittorie è quella ottenuta da Christian Sarron nel 1985. Dopo aver vinto con la Yamaha il Campionato del Mondo della 250, con 15 vittorie in altrettanti GP, nella stagione precedente, Sarron passò alla 500 con il suo inconfondibile stile. Il pilota francese finì sul podio nella seconda gara della stagione, a Jarama, quindi conseguì un'impresa eccezionale, lasciandosi alle spalle Lawson e Spencer sotto l'acqua di Hockenheim . Una vittoria che interrompeva un digiuno di vittorie, per i piloti francesi, lungo 30 anni.

"Per alcuni quella vittoria fu una sorpresa, ma per me non lo fu. Avevo vinto molte gare, con la pioggia, nelle 250. E lo stesso avevo fatto con una 750 a Hockenheim, quindi mi aspettavo di fare una bella gara. La sola sorpresa fu che feci una cattiva partenza e mi ritrovai all'ultimo posto. Era veramente difficile riuscire a vedere, per via di tutta l'acqua alzata dai piloti che mi stavano davanti. Pero riuscii a passare piloti su piloti. Non mi ero nemmeno reso conto di essere davanti, fino a quando non mi hanno mostrato il segnale dai box.!"

"Chiaramente fu una grande emozione, ricorderò per sempre quella che fu la mia unica vittoria in 500." Dichiara il pilota francese, che ottenne un totale di 18 podi con la Yamaha nella classe regina, "Anche se, per essere sinceri, non penso sia stata la mia migliore performance, come pilota. Credo che la mia migliore gara sia stata quella del GP di Svezia ad Anderstorp nel 1989. Fu una gara simile aquella di Hockenheim, ma sull'asciutto e alla fine giunsi secondo dietro a Lawson. Dal mio punto di vista la performance è sempre più importante del risultato."

"Ho molti buoni ricordi della mia esperienza con Yamaha, e sono veramente contento di vederla di nuovo in testa al Campionato del Mondo. Penso abbiano ricevuto molte critiche ingiuste quando presentarono la M1, ma io ho sempre pensato fosse una buona moto; tutto quello di cui aveva bisogno era un pilota con la confidenza e l'abilità di spingere abbastanza per trovare la giusta messa a punto. Valentino Rossi ha dimostrato di essere proprio quel pilota, sono molto contento che si siano trovati reciprocamente."

Tags:
MotoGP, 2005, ALICE MOTORRAD GRAND PRIX DEUTSCHLAND

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›