Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Michelin padrona di casa in Germania

Michelin padrona di casa in Germania

Michelin padrona di casa in Germania

In Germania, Michelin può vantare un formidabile palmares di vittorie. Dopo la riunificazione della Germania, la casa francese può contare su 13 vittorie in 14 GP di Germania disputati. L'unica vittoria mancata è stata quella della prima edizione del GP, nel 1991.

Una serie di vittorie ripartite sui tre diversi circuiti che hanno visto svolgersi il GP di Germania in questi anni: Hockenheim, Nurburgring e Sachsenring. Il primo GP effettuato al Sachsenring risale al 1998, ma da allora il tracciato ha subito diverse modifiche che ne hanno alterato l'aspetto originale. Il tracciato che conosceremo questo fine settimana ha visto la luce con le ultime modifiche del 2001, e venne inaugurato con la prova delle 500 di quello stesso anno. Da allora, le MotoGP quattro tempi hanno migliorato di 1 minuto e 10 secondi il precedente record della pista.

Queste le considerazioni del Responsabile Competizioni Motociclistiche di Michelin, Nicolas Goubert: "Si tratta di uno dei circuiti più lenti, la sua prima parte è così lenta che non è proprio congeniale alle MotoGP. Prima che il tracciato venisse allungato, il giro delle 250 era nettamente più veloce del record delle 500. Su questo circuito la potenza non è un fattore cruciale, si tratta più che altro di riuscire a trovare agilità e velocità in curva."

"Gli nostri pneumatici posteriori 2005, che hanno permesso di migliorare i tempi in questa stagione, saranno molto utili al Sachsenring. Questo perché ci sono curve molto lunghe, e i piloti faranno molto uso delle spalle delle gomme. Non c'è dubbio che proprio la questione dell'usura delle spalle degli pneumatici sia l'aspetto determinante per ottenere un buon risultato su questa pista. Mentre invece non è così importante la trazione in fase di accelerazione. Le nostre mescole offrono stabilità unitamente a una grande resistenza. Non possiamo comunque sederci sugli allori, i piloti ci chiedono sempre più grip, vogliono andare sempre più veloci. Una richiesta dopo l'altra!"

"Al Sachsenring possiamo contare su due differenti mescole, con una struttura piuttosto asimmetrica, dal momento che ci sono 10 curve sinistre e solo 4 destre. Inoltre il posteriore è quello che soffrirà di più quest'usura. Non ci sono frenate particolarmente brusche o complicati ingressi in curva, per questo motivo la gomma anteriore non è così importante."

"Dopo questa gara, il Motomondiale si prenderà un po' di meritato riposo, penso che sia importante, arrivati a questo punto della stagione. Noi continueremo a lavorare per Brno a cominciare da subito. Mentre noi saremo in vacanza, in Michelin qualcuno lavorerà per il prossimo appuntamento."

Tags:
MotoGP, 2005, ALICE MOTORRAD GRAND PRIX DEUTSCHLAND

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›