Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

La storia Yamaha: dal 1955 al 2005 - VI parte

La storia Yamaha: dal 1955 al 2005 - VI parte

La storia Yamaha: dal 1955 al 2005 - VI parte

1978-1980: King Kenny e Yamaha, tripletta vincente

I Grand Prix sono sempre stati dominati da piloti europei, fino a quando sulla scena, negli anni `70, compare lo statunitense Kenny Roberts. Formatosi sui duri circuiti della dirt track USA, dove vince due titoli in sella alle Yamaha bicilindriche XS650/750, Kenny cambia radicalmente l´aspetto dei GP introducendo il suo inconfondibile stile di guida `intraversato´. Allo stesso tempo introduce nuovi livelli di professionalità nel circus dei GP, dandosi anche da fare per la sicurezza e i diritti dei piloti.

L´immediato successo di Roberts nel Campionato del Mondo del 1978 sorprende molti degli addetti ai lavori, i quali avevano previsto per il pilota americano anni di duro apprendistato sui circuiti europei. Ma Roberts sconfigge con scioltezza il Campione del Mondo in carica, Barry Sheene, in sella alla sua YZR500 (OW350), la moto più veloce di tutto il Campinato del Mondo.

Roberts usa la miglioratà guidabilità per produrre effetti sorprendenti, scaricando al suolo una potenza sufficiente a fare derapare la ruota posteriore nelle curve: "Quando ho iniziato a uscire di traverso dalle curve, tutti mi dicevano `Sei completamente impazzito!´ Ma io veniva dalla dirt track, avevo tutto sotto controllo." Questa nuova tecnica gli consentì di migliorare le sue traiettorie in uscita di curva, consentendo a Roberts di conservare il titolo anche nel 1979 e nel 1980. Molti avversari iniziano presto a sviluppare stili di guida simili a quelli di Roberts, allenandosi su tracciati di dirt track per affinare la loro confidenza con le derapate. Ai giorni nostri, il controllo della derapata è uno dei requisiti fondamentali nelle competizioni su pista.

Roberts vinse 12 GP nel corso dei suoi tre anni di regno della 500, e altri 10 negli anni successivi. Nel corso del suo periodo in Yamaha, Roberts contribuì in maniera importante allo sviluppo della moto. Roberts aiutò Yamaha a sviluppare il telaio di alluminio, nel 1980; inizia a lavorare con lo specialista delle sospensioni Ohlins e nel 1982 guida la prima V4 500 della casa giapponese: l´antenata della YZR che permetterà a Eddie Lawson e Wayne Rainey di vincere sei titoli della 500.

Tags:
MotoGP, 2005

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›