Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Gomme da qualifica, fondamentali con la sessione unica

Gomme da qualifica, fondamentali con la sessione unica

Gomme da qualifica, fondamentali con la sessione unica

Con l´introduzione, in questa stagione, di una sola sessione di qualifiche, rispetto alle due previste fino alla scorsa stagione, i dieci minuti finali di questa sessione diventano fondamentali. Tutti i piloti cercano di ottenere il miglior tempo possibile per partire il più davanti possibile.

Il responsabile pneuamtici di Micheline, Nicolas Goubert, ci spiega le differenze tra le gome da qualifica e quelle impiegate nel corso della gara vera e propria: "Abbiamo quella che viene chiamata gomma da gara, che può venire impiegata per 20-25 giri, la distanza di un GP quindi. E poi abbiamo le gomme da qualifica, fatte per durare un giro, ma un giro molto veloce. Ci può essere fino a un secondo di differenza tra i due pneumatici."

"A prima vista le gomme sembrano identiche, stesse dimensioni, stesso profilo, stesso peso e colore. Ma la mescola è completamente differente. Per quella da qualifica la mescola è molto morbida, il grip si ottiene molto velocemente a partire dalla prima curva usciti dalla pit lane. C´è subito il grip, e si tratta di un livello di aderenza molto elevato. In linea di massima è il tipo di mescola a fare la differenza maggiore. Noi non facciamo uso di gomme da qualifica all´anteriore, ma solo al posteriore."

Sete Gibernau (Movistar Honda), autore di due pole in questa stagione e fuori dalla prima fila solo in due occasioni fino a questo punto, ci spiega quali sono i pregi di questo tipo di gomme e in che modo modificano il suo stile di guida, soprattutto in considerazione della loro durata di un solo giro.

"Penso che le gomme da qualifica siano così buone e con un tale grip da mascherare anche alcuni problemi della moto. Per questo sai che con queste gomme riuscirai sempre a essere velocissimo. Cambiare traiettoria con le gomme da qualifica è un errore. Puoi solo modificare la velocità con cui affrontio le curve, alle volte arrivi a utilizzare marce che non avresti utilizzato perché il grip è talemente elevato che l´uscita di curva a volte è molto più veloce e ti permette di dare gas con molto più anticipo. Finisci un giro di qualifica e pensi sempre che avresti potuto fare meglio."

Tags:
MotoGP, 2005

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›