Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

La storia Yamaha: dal 1955 al 2005 - VII parte

La storia Yamaha: dal 1955 al 2005 - VII parte

La storia Yamaha: dal 1955 al 2005 - VII parte

1980-1984: la Yamaha TZ - una moto da corsa per la gente

Yamaha ha ottenuto la maggior parte dei propri successi con le moto dei propri team ufficiali, così come è avvenuto per la maggior parte degli altri team. Ma Yamaha è riuscita a ottenere importanti successi anche con le due tempi di produzione vendute ai piloti privati. La Yamaha TZ250 quattro cilindri, e le TZ350 e TZ250 due cilindri, hanno vinto il titolo di Campione del Mondo in mano a piloti privati che hanno comprato le loro moto e le hanno poi condotte alla conquista del titolo Mondiale.

Queste moto, relativamente semplici ma molto competitive, hanno permesso a piloti di talento, ma sprovvisti di ingenti fondi, di competere con i migliori piloti del mondo. Nel 1975 una TZ250C costava solo 1500 sterline, compresa di un kit di ricambi. Modificate e affinate, le TZ bicilindriche vinsero non meno di quattro titoli nella 250 e nella 350 agli inizi degli anni `80. Il francese Jean-Louis Tournadre vince il titolo nel 1982, Carlos Lavado lo vince nel 1983, Christian Sarron nel 1984.

Nel 1980 il privato su africano Jon Ekerold vince il titolo della 350, mentre versioni leggermente modificate della TZ350 vincono differenti GP della 500 negli anni `70. Sono molti, infatti, i team con meno risorse a disposizione a impiegare la stessa TZ350 sia nelle gare della 350 che della 500, sostituendo il potra numero blue della 350 con quello giallo della 500. La moto che viene messa in pista è quindi registrata come Yamaha 351 o 354. Nello stesso periodo la Yamaha TZ750 quattro cilindri (una cugina della YZR500) domina la scena della Formula 750, tra gli anni 1977 e 1979.

Le TZ250 e 350 hanno la loro origine nelle prime TD1 e TD2 della fine degli anni `60 e `70, a loro volta derivate dalle moto da strada che avevano avuto la loro antenata nella RD56. Le TZ vengono sviluppate di anno in anno, introducono il raffreddamento ad acqua nel 1972, i freni a disco e il monobraccio posteriore nel 1976, le valvole YPVS nel 1981 e così via.

Così come le TZ avevano avuto la loro origine dalle moto da strada, così Yamaha sviluppa a partire dalle TZ le mitiche RD250LC e RD350LC. Due moto che dominano la scena delle competizioni di club agli inizi degli anni `80, e successivamente convertite in moto da Formula Two e Formula Three, a ulteriore dimostrazione del legame tra le Yamaha da competizione e quelle da strada.

Tags:
MotoGP, 2005

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›