Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

La storia Yamaha: dal 1955 al 2005 - X parte

La storia Yamaha: dal 1955 al 2005 - X parte

La storia Yamaha: dal 1955 al 2005 - X parte

Il dominio della 250

Quando il francese Olivier Jacque vinse il titolo della 250 nel 2000, davanti al compagno di squadra Shinya Nakano all´ultimo GP in Australia, mise il sigillo a quasi tre decenni di Yamaha nel Campionato del Mondo della 250. Il titolo conquistato da Jacque fu il 14º titolo piloti conquistato da Yamaha nella 250, eguagliando inoltre il numero dei titoli costruttori.

Jacque vinse il Campionato in sella a una YZR250, una moto maneggevole, alimentata da un motore bicilindrico a V nato alla metà degli anni `80 come metà di quello usato dalla YZR500. Come la sorella maggiore, anche la YZR250 poteva contare su un telaio Deltabox per ottenere il massimo della rigidità. Yamaha aveva introdotto la YZR una volta che gli sviluppi delle concorrenti avevano convinto la casa dei tre diapason che la sua TZR250 non era più in grado di aggiudicarsi il titolo della 250.

Le prime YZR250 furono guidate dal venezuelano Carlos Lavado, soprannominato Careless (senza scrupoli) Bravado, per via del suo stile di guida improntato alla vittoria a tutti i costi. Lavado vinse il titolo nel 1983 in sella a una TZ, nel 1986 si impose in sella a una YZR, nonostante le innumerevoli cadute.

Quattro anni più tardi un altro strabiliante talento riportò Yamaha ai vertici della 250, l´americano John Kocinski introdotto al mondo del MotoGP sulla fine degli anni `80 da Kenny Roberts. Kocinski vinse il titolo nel 1990, la sua prima stagione completa nel Motomondiale, consegnando così a Yamaha una doppietta 250/500. Successivamente Kocinski passò proprio alle 500.

Nel 1993 è il giapponese Tetsuya Harada a ripetere il successo di un esordiente nella 250, vincendo il titolo all´ultima gara della stagione in sella a una rinominta TZM250. Yamaha si prese quindi un anno sabbatico, lontana dalla 250, per poi ritornare nel 1999 con il francese Jacque e il giapponese Nakano. La coppia dominò la stagione 2000, giungendo all´ultima gara con soli due punti di distacco l`uno dall´altro. Jacque dominò il compagno di squadra, sfoderando le sue armi vincenti nei metri finali, passando il giapponese e aggiudicandosi il titolo per 0.014 secondi e 5 punti di differenza.

Pur non essendo sempre l amoto più veloce del lotto, la YZR era una moto di successo proprio perché molto facile da guidare, permettendo ai propri piloti di fare cose che agli altri erano impossibili.

Tags:
MotoGP, 2005

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›