Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Bridgestone apre le porte ai suoi piloti

Bridgestone apre le porte ai suoi piloti

Bridgestone apre le porte ai suoi piloti

Alcuni dei piloti del Campionato del Mondo di MotoGP che fanno uso sulle loro moto degli pneumatici Bridgestone sono stati invitati al Centro Tecnico Bridgestone di Kodaira, alla periferia di Tokyo, per il "Bridgestone Motorsport Day. Tra loro i piloti Ducati Loris Capirossi e Carlos Checa, John Hopkins del team Suzuki e i piloti del Kawasaki Racing Team Shinya Nakano e Alex Hofmann.

I piloti hanno avuto la possibilità di visitare l´impianto di Kodaira, che da lavoro a 3.500 persone e produce 20 mila pneumatici per auto, camion e moto al giorno. Lo stabilimento ospita inoltre il dipartimento di Ricerca e Sviluppo della casa nipponica, sia per il Campionato del Mondo di MotoGP che per la Formula 1. I piloti hanno potuto visitare il dipartimento, che di norma è off limits per i `normali´ dipendenti Bridgestone. Qui i piloti hanno potuto assistere a una serie di test, nel corso dei quali gli pneumatici sono sottoposti a varie prove, per testarne i limiti, spinti a oltre 350 km/h, costretti a sopportare carichi superiori ai 1000kg. oltre a differenti prove di angolazione e pressione.

Le dichiarazioni del Manager delle competizioni motociclistiche di Bridgestone ci permettono di scoprire in dettaglio il lavoro effettuato nell´impianto giapponese: "Si tratta del nostro stabilimento più importante. Qui effetuiamo test di forza, durata e resistenza al calore. Nel dipartimento sviluppo i team di F1 e MotoGP lavorano separatamente, ma allo stesso livello, per permettere un migliore scambio di informazioni."

Prima della visita, diverse centinaia di addetti all´impianto e appassionati hanno salutato i piloti, che hanno colto l´occasione per firmare autografi e prestarsi alle rituali sessioni fotografiche.

Tags:
MotoGP, 2005, GRAND PRIX OF JAPAN

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›