Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Harald Bartol: ´Un regolamento chiaro, uguale per tutti.´

Harald Bartol: ´Un regolamento chiaro, uguale per tutti.´

Harald Bartol: ´Un regolamento chiaro, uguale per tutti.´

Il capo della squadra Red Bull KTM, Harald Bartol, ha voluto chiarire che la protesta presentata ieri dopo il GP di Motegi, non era rivolta direttamente contro il pilota svizzero Thomas Lüthi, quanto piuttosto nei riguardi di alcune considerazioni tecniche dell´attuale regolamento.

La formazione austriaca ha solecitato ieri, al delegato tecnico, una revisione del motore della Honda di Lüthi dopo la gara. La revisione ha evidenzito come il motore rispondesse a tutti i parametri fissati dal regolamento.

´La ragione della protesta non ha niente di personale contro Thomas Lüthi, quello che volevamo era aprire un dibattito sull´attuale regolamento quando una gara si interrompe a seguito di una caduta.´

´Penso che il nostro sport abbia bisogno di fare chiarezza su questo punto, perché la classifica della corsa viene costruita sull´ultimo giro completato. Il Direttore di Gara, Paul Butler, si è detto d´accordo sulla necessità di discutere su questo argomento e troveremo quindi il momento per farlo.´

La prova della 125 a Motegi è stata sospea a sei giri dalla fine, dopo la caduta di Lüthi sul rettilineo d´arrivo, accentuata dallo spettacolare incidente di Sergio Gadea. Mika Kallio, che occupava la prima posizione nel giro precedente, si è visto assegnare la vittoria. Per Bartol deve essere discusso il fatto se a un pilota debba esse assegnato il totale dei punti che avrebbe ottenuto nel caso in cui la gara avesse avuto uno svolgimento regolare.

´A causa di questa norma, il Campionato potrebbe volgersi a favore di un pilota, e non necessariamente un pilota KTM. Forse dovremmo fare come nel Campionato di Speedway, in cui il pilota che provoca l´interruzione della gara si veda escluso dalla classifica della gara. Il nostro interesse è unicamente quello di avere un regolamento più chiaro, applicabile indistintamente a tutti i piloti.´

Tags:
125cc, 2005, GRAND PRIX OF JAPAN

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›