Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Le dichiarazioni dei piloti della MotoGP

Le dichiarazioni dei piloti della MotoGP

Le dichiarazioni dei piloti della MotoGP

Sete Gibernau (Movistar Honda) - 1º tempo [2´03.299]
"Siamo partiti con la messa a punto sfruttando i dati che avevamo raccolto nella pre-stagione. Ci sono stati molto utili. Non abbiamo fatto troppe modifiche, i problemi all´avantreno che abbiamo avuto su altri circuiti, qui non sono stati così importanti. È un peccato che nel pomeriggio abbia piovuto, per questo motivo non abbiamo potuto proseguire con la messa a punto. Il bagnato non serve a nessuno, speriamo di trovare delle condizioni di asciutto domani per prepararci alla gara."

Kenny Roberts Jr. (Team Suzuki MotoGP) - 2º tempo [2´03.435]
"Penso che oggi, col bagnato o con l'asciutto siamo stati per il primo giorno competitivi, cercheremo di continuare così per tutto il week end. Penso che qui siamo messi un po` meglio che non in Giappone, una questione di circuito. In tre quarti del circuito, non parlo dei rettilinei, sembra che possiamo stare con i primi. Bridgestone ha fatto notevoli passi avanti negli ulimi GP. Le gomme da asciutto e da bganato sembrano lavorare bene, abbiamo però bisogno di più tempo per provare le gomme da gara, da asciutto. Questo è il clima che ci si aspetta, ma non si può mai dire!"

Loris Capirossi (Duacti Marlboro) - 3º tempo [2´03.477]
"Oggi non è andata male! Il pacchetto moto-pneumatici funziona bene ma credo che qui dovremo lavorare più che a Motegi, dove avevamo un sensibile vantaggio di gomme. Come sempre, il nostro partner Bridgestone sta lavorando al meglio; oggi abbiamo provato due nuove posteriori e se domani sarà asciutto, ne proveremo altre."

Valentino Rossi (Gauloises Yamaha) - 4º tempo [2´03.485]
"La moto a Motegi ha fatto un po` i capricci, qui invece va meglio, ma non lavora come dovrebbe lavorare, forse abbiamo fatto degli errori. Sono lì vicino sull´asciutto. Ma si può fare meglio. Questa mattina non guidavo proprio come volevo, poi nel pomeriggio ha piovuto, ma la moto sul bagnato va bene. Con le condizioni miste non abbiamo potuto provare troppo. Qui mi trovo bene, il posto mi piace e le mie uniche preoccupazioni rigurdano il tempo: mi piacerebbe fare una gara asciutta."

Alex Barros (Camel Honda) - 5° tempo [2´03.624]
"Questa mattina abbiamo trovato una pista molto ma molto sporca. Più della metà del turno è servita a pulire e a gommare l'asfalto e solo alla fine abbiamo potuto montare una gomma adatta per cominciare a lavorare sul set up e sulla forcella. Avevamo deciso di fare diverse prove di rifinitura oggi pomeriggio ma abbiamo dovuto rimandare tutto a domani. In ogni caso la prima impressione è positiva, abbiamo una base discreta che speriamo di riuscire a perfezionare domani."

Carlos Checa (Ducati Marlboro) - 6º tempo [2´03.788]
"Questa mattina sono andato abbastanza bene su questo circuito che richiede del tempo per essere ripulito e per trovare il giusto grip. La moto funziona bene sull'asciutto anche se stiamo cercando una maggiore stabilità della gomma posteriore. Nel pomeriggio il tempo è stato molto mutevole ma questo non è un male perché ci permette di abituarci alle diverse condizioni che caratterizzano l'asfalto di Sepang. I risultati di oggi pomeriggio sono stati determinati dalla scelta del set up e degli pneumatici. Ho usato una gomma posteriore intermedia nel mio ultimo giro utile ma questa si è rivelata troppo dura in quello specifico momento, avrei dovuto usare una copertura più morbida ma ho tutto il tempo per trovare le soluzioni migliori domani."

John Hopkins (Team Suzuki MotoGP) - 7º tempo [2´03.846]
"Una giornata piuttosto deludente, tutto sommato. Questa mattina è stato tempo sprecato, tendenzialmente, la pista era molto sporca. Semplicemente non era possibile uscire e fare un buon tempo. Abbiamo lavorato un po` sulla messa a punto, ma era come girare con delle gomme usate. Penso che abbiano trattato ieri la pista, con la sabbia, così quando era coi meccanici a bordo pista, per il de-briefing, masticavo tutto lo sporco che c´era. Nel pomeriggio, con la pista bagnata, abbiamo provato a vedere come sarebbe andata sul bagnato. È andata abbastanza bene, ma si è asciugata troppo in fretta ed è diventata scivolosa."

Makoto Tamada (Konica Minolta Honda) - 8º tempo [2´03.951]
"Questa mattina avevo visto che il settore della pista in cui ero meno competitivo era il terzo, perciò verso la fine del turno stavo cercando di spingere proprio lì, quando sono scivolato all'ingresso della curva 12 a sinistra. La botta alla mano sinistra rimediata nella caduta, mi ha provocato un forte dolore che nel turno pomeridiano mi ha ostacolato nell'utilizzo della frizione. A parte questo, nella mattina il mio feeling con la moto era molto buono, sicuramente migliore in confronto alle prime gare del campionato. Nel pomeriggio invece, abbiamo trovato qualche difficoltà in più. Siamo, comunque, riusciti a provare molte cose, ed il lavoro fatto alla fine ha pagato, facendoci registrare tempi interessanti anche sul bagnato e dandomi un buon feeling anche in queste condizioni."

Max Biaggi (Repsol Honda) - 10º tempo [2´04.098]
"Sono molto deluso dopo questa prima giornata. Mi aspettavo molto, ma abbiamo inziato subito ad avere problemi. Con qualsiasi condizione, ovunque sul tracciato. In frenata in curva abbiamo problemi di chattering, non possiamo mantenere una buona traiettoria. Non posso credere che la moto cambi così tanto in cinque giorni. In nessuno dei test che abbiamo tenuto qui la moto si è comportata così male. Di sicuro abbiamo molto lavoro da fare per domani, per cercare di cambiare questa situazione. Credo nel mio team e nella HRC, insieme possiamo trovare una soluzione che mi metta in grado di esprimere appieno il mio potenziale su di una pista dove ho avuto grandi successi in passato e dove ho sempre fatto bene anche nei test."

Nicky Hayden (Repsol Honda) - 11º tempo [2´04.220]
"Non è stato un gran giorno. Questa mattina la pista era molto sporca, tanto per cominciare, poi piano piano abbiamo trovato la strada giusta ma ormai il tempo a disposizione era finito. Avevamo un po` di cose da provare nel pomeriggio, ma il tempo è cambiato e non abbiamo potuto farlo. Sul bagnato la moto va bene, ma quando lapista ha iniziato ad asciugarsi non è stato lo stesso. Verso la fine della sessione abbiamo provato delle Michelin intermedia, ma forse era presto. Speriamo che le condizioni domani siano stabili, così da trovare la strada giusta."

Shinya Nakano (Kawasaki Racing) - 12º tempo [2´04.560]
"Nella sessione del pomeriggio avevo un feeling molto buono con le gomme da bagnato. Anche la risposta del motore era buona. Devo solo confermare le performance del nuovo mototre anche sull´asciutto, spero di poterlo fare domani. Alla fine della sessione ho messo una slick dietro e una intagliata davanti, ho fatto un giro molto veloce fino all´ultima curva, lì la pista era completamente bagnata e ho perso un secondo.In generale mi sento bene sia con il bagnato che con l´asciutto."

Marco Melandri (Movistar Honda) - 14º tempo [2´04.600]
"Sono abbastanza contento, sono potuto salire in sella già quest! a mattina e questo è già un fatto positivo. La guarigione della ferita sta procedendo correttamente. Oggi ho potuto girare già dalle libere della mattina. La ferita mi duole ogni volta che spingo sulla pedana. Devo imparare a guidare con questo dolore che mi limita la mobilità sulla moto. Sto proseguendo la terapia in Clinica e spero di sentirmi meglio domani."

Olivier Jacque (Kawasaki Racing) - 16º tempo [2´06.335]
"Non saprei dire se sono stato fortunato o sfortunato. Volevo una pista bagnata nelpomeriggio, ne avevo bisogno per mettermi a mio agio in fretta. Poi però si è messo a piovere, la pista era per metà asciutta e per metà bagnata, ma verso la fine della sessione ho fatto dei buoni giri. La scelta degli pneumatici in queste condizioni è difficil, io ho scelto le gomme da bagnato. All´inizio della sessione il posteriore slittava molto, non ero molto a mio agio. Poi le cose sono migliorate. Nella sessione del mattino non mi aspettavo di essere così veloce sull´asciutto, quindi posso dire di essere abbastanza contento. Ho solo bisogno di un po` più di tempo su di una pista asciutta."

Shane Byrne (Camel Honda) 18° tempo [2´08.678] "Le mie prime impressioni sono molto, molto positive. La cosa più incredibile è la risposta del motore all'apertura del gas: fenomenale. Spinge tantissimo, è qualcosa a cui non sono abituato. Questa mattina abbiamo cominciato a fare qualcosa e avevamo pianificato parecchio lavoro per oggi pomeriggio ma sfortunatamente le condizoni erano miste, non completamente bagnate né asciutte e questo, unito al fatto che al momento guido la moto con molto cautela, cercando soprattutto di non fare errori, significa che non abbiamo potuto fare granchè. Speriamo che domani il tempo ci lasci lavorare perchè penso che con la sqaudra abbiamo delle buone idee da provare. Con loro mi trovo molto bene e non vedo l'ora che arrivi domani".

Tags:
MotoGP, 2005, MARLBORO MALAYSIAN MOTORCYCLE GRAND PRIX, FP2

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›