Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Lüthi e Kallio, i due rivali rivivono Sepang

Lüthi e Kallio, i due rivali rivivono Sepang

Lüthi e Kallio, i due rivali rivivono Sepang

In Malesia Thomas Lüthi ha mantenuto la leadership del Campionato Mondiale della 125, due millesimi di secondo sono stati sufficienti per tenersi alle spalle il principale rivale nella corsa al titolo, il finlandese Mika Kallio.

Il pilota della squadra Elit Grand Prix ha così conquistato la terza vittoria della stagione, un risultato che gli ha permesso di incrementare il suo vantaggio nella classifica Mondiale, potrandolo ora a 8 punti, nei confronti di Kallio. Da quando ha ripreso il comando della classifica, Lüthi ha dovuto fornteggiare l´attacco del finlandese della KTM, con il quale ha ripartito le vittorie nelle ultime quattro gare di questo fine di stagione.

Lo svizzero si era presentato in Malesia con molte incognite, relativamente al suo stato fisico, dopo lo spaventoso incidente di Motegi. Lüthi si era procurato la lussazione della spalla e contusioni alle caviglie. Inoltre, l´impatto con la moto dello spagnolo Gadea aveva ridotto la Honda dello svizzero in uno stato pessimo, ma i membri del team Elit Grand Prix sono riuscito a rimetterla in sesto a tempo di record, giusto in tempo per il GP malese.

"Una settimana difficile, dopo la caduta di Motegi ho fatto di tutto per essere a Sepang ed essere in grado di essere competitivo. Il mio obiettivo era esserci, penso che abbiamo dato una risposta. Devo ringraziare la mia squadra, dopo la botta in Giappone la moto era veramente messa male, ma i meccanici hanno fatto un lavoro straordinario."

Kallio, al contrario, è rimasto piuttosto deluso per non essere riuscito a strappare a Lüthi la vittoria sulla pista id Sepang. Il pilota del team Red Bull KTM continua a essere concentrato sull´obiettivo del titolo della ottavo di litro.

"Il mio piano era quello di superare Lüthi nel primo rettilineo dell´ultimo giro, ho però commesso un errore nella seconda curva e così gli ho concesso un piccolo vantaggio. Avevo una buona traiettoria in uscita dell´ultima curva e così ho aperto subito il gas, ma non è stato sufficiente. Nel corso della gara era difficile avvicinarsi a Lüthi, era molto veloce. Poi avevo male alla gamba sinistra, per via della caduta nelle prove. È un po` deludente finire secondi, ma 8 punti non sono molti in Campionato. Ho ancora molte possibilità di vincere il titolo."

Tags:
125cc, 2005, MARLBORO GRAND PRIX OF QATAR

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›