Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Capirossi è l´uomo da battere

Capirossi è l´uomo da battere

Capirossi è l´uomo da battere

È il momento migliore di Lori Capirossi nella classe regina, questo finale di stagione 2005. All´ottava stagione nella massima categoria, il pilota del team Ducati Marlboro è l´uomo del momento, con due vittorie e un secondo posto nelle ultime tre gare. L´obiettivo, a questo punto, è iul secondo posto nella classifica generale del Campionato del Mondo di MotoGP.

Le ultime tre gare, dicevamo, sono valse a Loris 70 punti. Per fare un paragone, il neo Campione del Mondo della categoria, Valentino Rossi, ne ha totalizzati 45. Nella generale il pilota Ducati ha 142 punti, solo 17 in meno del connazionale Max Biaggi, attulamente secondo.

È probabilmente anche grazie alle ultime evoluzioni degli pneumatici Bridgestone, se Capirossi e la sua Desmosedici possono permettersi il massimo risultato dal suo spettacolare stile di guida, fatto di angolazioni impossibili e grandi aperture di gas.

"Bridgestone ha lavorato veramente duro con noi in questa stagione. A partire da Brno abbiamo avuto a disposizione un nuovo tipo di gomma che si è dimostrato essere molto buono. Adesso tutti possono vedere il potenziale della Desmosedici. A inizio stagione questo non era possibile, ma adesso abbiamo una combinazione veramente forte. Avere delle buone gomme è importante anche in fase di messa a punto e sviluppo della moto, tutto è più veloce e preciso."

"Questo è il mio 16º anno nel Campionato del Mondo e penso di aver dimostrato che le mie potenzialità sono ancora molte. Ho firmato per un altro anno con il Ducati Marlboro Team perché credo in loro. Abbiamo avuto dei momenti difficili, ma siamo sempre rimasti vicini. Adesso, finalmente, raccogliamo i frutti del nostro lavoro."

"Il principale problema di questo week end in Qatar sarà la sabbia. Se succederà come lo scorso anno, quando in diversi punti la sabbia si è riversata in pista, questo sarà un grosso problema. Quando siamo stati a Losail, a febbraio,la pista era molto migliore: la Superbike era appena stata lì e avevano pulito la superficie. Fino a quando non saremo lì non possiamo dire come sarà veramente."

Tags:
MotoGP, 2005, MARLBORO GRAND PRIX OF QATAR, Loris Capirossi

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›