Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Le dichiarazioni dei piloti dopo le qualifiche

Le dichiarazioni dei piloti dopo le qualifiche

Le dichiarazioni dei piloti dopo le qualifiche

Loris Capirossi (Ducati Marlboro) - 1º tempo [1´56.917]
"La terza pole consecutiva: è incredibile e sono molto felice! Ancora una volta abbiamo lavorato bene; il pacchetto moto/gomme è decisamente buono e questo ci permette di lavorare con tranquillità per la gara. Ringrazio il nostro partner Bridgestone per l´ottimo lavoro svolto sul pneumatico anteriore. È importante essere in pole su questo circuito dove è difficile superare. Il caldo in gara non mi spaventa anche se sono sicuro che condizionerà le prestazioni delle gomme per tutti. Sono pronto, farò del mio meglio e poi vediamo cosa succederà."

Sete Gibernau (Movistar Honda) - 2º tempo [1´56.994]
"Ieri pomeriggio avevamo preso una direzione che non aveva portato i miglioramenti sperati così siamo tornati sui nostri passi e abbiamo recuperato il ritmo. Abbiamo fatto un gran lavoro mi! rato alla preparazione della gara e anche se domani la gara sarà un'ora più tardi rispetto al turno di oggi, abbiamo già deciso le gomme e la configurazione con cui prenderemo il via. Ho potuto girare con un buon passo, facendo giri di qualità e anche se ho perso la pole position per una manciata di millesimi, partirò dalla prima fila. Domani l´obiettivo è lottare per il podio e dare una svolta positiva a questo momento difficile."

Valentino Rossi (Gauloises Yamaha) - 3º tempo [1´57.360]
"Lo scorso anno è stata una brutta gara per me. Questa volta la situaizone è nettamente migliore, le condizioni della pista sono molto più normali. È possibile girare al limite, anche meglio di ieri. Speriamo di avere il ritmo per stare davanti, domani. Ieri siamo poi riusciti a trovare una buona messa a punto, anche se abbiamo ancora qualche problema."

Colin Edwards (Gauloises Yamaha) - 4º tempo [1´57.447]
"In questo week end tutto sembra funzionare! È tutto chiaro su come far funzioare al meglio la moto, e così è stato fatto. Ultimamente abbiamo avuto qualche difficoltà a trovare il grip, ma qui il grip è buono e tutto sembra facile! In mattinata abbiamo fatto tutto il lavoro, provato le gomme da gara e il resto, nel pomeriggio ci siamo concentrati unicamente nel fare il tempo. Penso di aver fatto quattro o cinque giri con le gomme da gara, dopo di che abbiamo messo le gomme morbide e ci siamo dati da fare pe ril giro veloce. Avrei dovuto vincere la gara lo scorso anno, e oggi sento la stessa sensazione, possiamo vincere. Abbiamo la giusta attitudine, tutto il team ha fatto un gran lavoro, vincere sarebbe la giusta ricompensa."

Marco Melandri (Movistar Honda) - 5º tempo [1´57.468]
"Questa mattina abbiamo girato con un buon ritmo. Nel pomeriggio abbiamo lavorato sulle geometrie della moto per migliorare il setting della mia RC211V ma non abbiamo ottenuto il risultato sperato. Sono comunque contento del lavoro svolto. Mi dispiace non aver potuto sfruttare al meglio la gomma da qualifica perché ho incontrato troppo traffico negli ultimi minuti delle prove. Fisicamente mi sento meglio anche se è aumentato il dolore perché ho iniziat! o a spingere un po' di più sulla pedana. Sono sereno e ottimista per la gara, i dottori della clinica mobile stanno facendo un lavoro eccellente."

Carlos Checa (Ducati Marlboro) - 6º tempo [1´57.481]
"Stiamo lavorando nella direzione giusta e miglioriamo costantemente. Avevamo dei problemi con la gomma anteriore ma adesso, grazie al nostro partner Bridgestone, li abbiamo risolti. Sembra che le coperture diano fiducia per la durata ma l'incognita del caldo è in agguato. Siamo nuovamente competitivi e abbiamo raggiunto un buon livello con la moto e le gomme. Essere a pochi decimi dai primi mi rende fiducioso e sono convinto di poter lottare con loro domani."

Shinya nakano (Kawasaki Racing) - 7º tempo [1´57.697]
"Oggi è andata molto meglio, avevo più confidenza con l´anteriore e questa settima posizione mi va bene.Penso che qui abbiamo un buon pacchetto [moto/gomme] per la gara. Tutto quello che chiedo, adesso, è poter finire la gara senza che qualcuno mi butti fuoori pista. Su questa pista, e in queste condizioni, non penso che sia facile per nessuno avere la messa a punto perfetta, ma ho fatto alcuni giri piuttosto buoni con le Bridgestone da gara. La nuova evoluzione del mototre risponde bene in accelerazione, e questp è un vantaggio su questa pista. Oggi ho sopportato meglio il calore, ieri ho fatto fatica a concentrarmi. È come correre a 320 km/h in una fornace, con questo caldo."

Nicky Hayden (Repsol Honda] - 8º tempo [1´57.872]
"Non è proprio dove pensavamo di essere. Questa stagione abbiamo avuto una buona serie di qualifiche, e partire dall aterza fila è una situazione che non ci capitava dal Portogallo. Il problema principale è con l´anteriore. Il comportamento in curva è un po` così, insomma; speravo di continuare sulla strada che avevamo intrapreso ieri, ma non ci siamo riusciti. Abbiamo molto lavoro da fare per mettere a punto la moto prima della gara. Come sempre, se parti dalla terza fila devi fare una buona partenza, stare fuori dai guai e arrivare in testa in fretta. È una sfida piuttosto grande, ma non voglio trovare scuse una volta finita la gara, sappiamo quanto siano importanti i punti in questo momento."

Makoto Tamada (Konica Minolta Honda) - 10º tempo [1`58.317]
"Stiamo migliorando, ma ancora non abbastanza. All´inizio delle prove del pomeriggio avevo davanti tre piloti molto veloci e ho usato questa situazione per capire dove perdevo la maggior parte del tempo. Ho notato che in accelerazione non riuscivo proprio a stargli dietro, questo soprattutto nel quarto settore della pista. Il comportamento dell'avantreno è migliorato, ma la moto scivola ancora troppo in curva. Questo problema mi ha rallentato durante l´ultimo giro lanciato non facendomi abbassare ulteriormente il mio miglior tempo sul giro. Domani mattina nel warm up avremo solo il tempo di provare due soluzioni diverse di gomme per capire quale usare in gara"

Max Biaggi (Repsol Honda) - 13º tempo [1´58.622]
"La cosa strana di oggi è che sembrava andassimo più veloci con le gomme da gara che con quelle da qualifica. Non saprei proprio dire cosa sta succedendo. Sinceramente speravo che queste terribili posizioni in griglia, che ci toccavano a inizio stagione, fossero una storia del passato. Eccoci di nuovo qui, a partire dalla quinta fila. Sono a 1,7 secondi dal primo. Lo scorso anno sono partito dall´ultima fila per la squalifica, era una situazione che potevo accettare, ma questa proprio non la capisco."

Alex Barros (Camel Honda) - 14º tempo [1´59.084]
"Non ho molti commenti da fare riguardo a queste prove perché la situazione non è mutata rispetto a ieri. La moto va bene, abbiamo trovato una buona messa a punto di base, siamo a posto anche con la gomma posteriore ma non siamo riusciti a trovarne una anteriore per completare il pacchetto che mi permetta di essere veloce. È un vero peccato perché in questo caso c´è poco da fare. Anche cercando di cambiare l´impostazione della curva modificando per quanto possibile il mio stile di guida, appena provo a frenare forte come si dovrebbe, rischio di perdere il controllo dell'anteriore e di cadere. Domani in gara sarà molto dura."

Shane Byrne (Camel Honda) - 17º tempo [2´00.097]
"In quest´ultimo turno di prove le cose sono andate decisamente meglio. I miei tempi con le gomme da gara sono molto, molto vicini a quelli che ho fatto con quelle da qualifica e sono anche consistenti. Evidentemente non ho saputo interpretare bene le gomme morbide. Ne avevo tre, e con la prima sono stato lento. Con la seconda ho cominciato a capire come dovevo fare per trarne il massimo ma quando ho montato l´ultima a mia disposizione mi sono reso conto che non c´era più tempo. In ogni caso se domani risuscirò a partire bene e a girare con costanza con il passo di oggi potrò fare una bella gara."

Tags:
MotoGP, 2005, MARLBORO GRAND PRIX OF QATAR, QP

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›