Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Agostini e il nuovo titolo di Valentino Rossi

Agostini e il nuovo titolo di Valentino Rossi

Agostini e il nuovo titolo di Valentino Rossi

Valentino Rossi ha offerto a Yamaha il miglioro festeggiamento possibile per il 50º Anniversario della casa dei tre diapason, il secondo titolo consecutivo del Campionato del Mondo di MotoGP, in sella alla YZR-M1. Si tratta per Yamaha del dodicesimo titolo iridato per la casa giapponese, Rossi ha aggiunto il suo nome alla schiera degli illustri predecessori che hanno contribuito al lustro di Yamaha.

Tra i Campioni del Mondo che hanno tagliato il traguardo del titolo in sella a una Yamaha, il pilota che forse più di ogni altro può essere paragonato a Valentino Rossi, in termini di talento, charme e risultati, è un altro italiano, Giacomo Agostini. Il pilota italiano ha vinto il suo ultimo titolo con Yamaha nel 1975, e per lui i tratta di un piacere extra quello di vedere sul gradino più alto ancora un pilota italiano, il primo a dominare la scena del Motomondiale dall´ultima vittoria di Agostini a Brno nel 1977.

"Valentino è il tipo di talento che emerge solo una volta in ogni generazione, non nasce un Bobby Charlton ogni anno! Gli italiani hanno atteso 20 anni per il nuovo Agostini, e Valentino gli ha dato questa gioia. Penso che lo si debba ringraziare, così come si debba ringraziare Yamaha per una stagione stupenda."

Con Rossi che ha conquistato il quinto titolo consecutivo, e la firma di un´altra stagione in Yamaha, Agostini riflette sulle difficoltà che si devono affrontare per rimanere al vertice di uno sport così esigente come il motociclismo. Per l´ex Campione del Mondo, 8 volte Mondiale nelle 500, è la continua voglia di vincere la maggior performance fatta vedere da Rossi nel corso di questa stagione.

"Penso che la motivazione dimostrata da Valentino nel croso di questa stagione sia la miglior dimostrazione del suo amore per questo sport. Le qualità evidenziate dalla concorrenza sono tante, ma penso che Valentino abbia qualcosa in più. Per lui ogni gara è una nuova avventura e lui si eccita per le nuove sfide. Si è trattato di un risultato straordinario. Passare da Honda a Yamaha è stato un po' quello che ho fatto io quando sono passato da MV Agusta a Yamaha, gli ha permesso di mantenere alte le motivazioni. Ha dimostrato il suo talento nella guida su moto diverse, nel corso di questi ultimi anni, e tutti nel mondo sembrano amarlo. Sono molto felice perché sono ancora molto vicino alla gente di Yamaha, mi è piaciuto molto correre con loro, e per me sono ancora come una famiglia."

"Penso che per questa stagione Yamaha meriti tanto credito quanto Valentino. La casa ha fatto un buon lavoro, gli ha dato una buona moto, mettendolo in grado di vincere virtualmente qualsiasi cosa. Per entrambi penso si sia trattato della miglior stagione in assoluto."

Tags:
MotoGP, 2005, Valentino Rossi

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›