Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Le dichiarazioni dei piloti della MotoGP dopo le qualifiche

Le dichiarazioni dei piloti della MotoGP dopo le qualifiche

Le dichiarazioni dei piloti della MotoGP dopo le qualifiche

Sete Gibernau (Movistar Honda) 1º ( 1.52.334)
"La moto è andata piuttosto bene, siamo stati veloci e continuiamo a mantenere il ritmo che avevamo sin dall´inizio. Si tratta di un circuito molto vario, divertente, quando ci si trova a proprio agio sull amoto, allora le cose vanno bene."

Marco Melandri (Movistar Honda) 2º tempo [1´52.463]
"Sono molto contento, perché le due giornate di prove sono state molto positive. La squadra mi ha dato una moto con una messa a punto molto buoba e anche gli pneumatici si sono dimostrati molto performanti."

Nicky Hayden (Repsol Honda) 3º tempo [1´52.976]
"Sono in prima fila, però ho alcuni problemi in alcune parti del tracciato, dobbiamo aggiustare la messa a punto. Non sono molto soddisfatto della mia guida. Abbiamo ancora un giorno per vedere di cambiare qualcosa per la gara."

Valentino Rossi (Gauloises Yamaha) - 4º tempo [1'53.177]
"Questa mattina non è andata per niente bene, ho avuto dei grossi problemi ed eravamo abbastanza preoccupati. Quindi nel pomeriggio abbiamo fatto alcune importanti modifiche e la moto ha iniziato ad andare meglio. Alla fine il tempo sul giro non è stato così male, siamo riusciti a finire le qualifiche con la seconda fila. Dopo i problemi di questa mattina sono abbastanza contento con il quarto posto, può darsi che domani riusciamo a combattere lì davanti. Dobbiamo fare un buon uso del warm up e fare ancora alcune piccole modifiche. Penso che sarà una gara molto dura, domani. Melandri e Gibernau sono stati molto veloci oggi e penso che domani sarà una battaglia molto dura."

Colin Edwards (Gauloises Yamaha) - 5º tempo [1´53.219]
"Abbiamo faticato a trovare la messa a punto giusta nelle ultime settimane, così qui a Istanbul abbiamo preso il set up base di Valentino e da quello siamo evoluti con una serie di piccole modifiche per adattarlo al mio stile di guida. Devo adattarmio a uno stile più da 250, con molta più velocita in curva, e con il passare del fine settimana ho inparato un po` di segreti che mi saranno di aiuto per essere più veloce. Nel pomeriggio mi sono sentito bene, avevo molt apiù confidenza con la messa a punto e sono riuscit a essere più produttivo con i tempi. Per dirla tutta sono un po` deluso di non essere in prima fila, sentivo di poter stare sull´1´52, ma evidentemente non era così. La cosa più importante è che abbiamo fatto dei miglioramenti, se continueremo a farne anche nel warm up, allora in gara dovrebbe andare bene."

Makoto Tamada (Konica Minolta Honda) - 7º tempo [1´53.667]
"Sono soddisfatto del lavoro svolto in questi due giorni di prove. Siamo riusciti a sviluppare la moto senza troppe complicazioni e imprevisti. Ho avuto qualche problema di grip usando il secondo set di gomme morbide, mentre con il terzo e ultimo set a mia disposizione ho commesso un piccolo errore nel primo intermedio che mi ha rallentato. Potevo, forse, partire qualche posizione più avanti. In questa pista è di fondamentale importanza affrontare le curve con la giusta aggressività perchè se cerchi di percorrere le curve in maniera pulita perdere dei decimi importanti è quasi garantito. Se domani mattina riusciremo a migliorare ulteriormente il setting della mia RC211V, sono sicuro che potremmo fare bene, ma prima di tutto dovrò partire bene perché, come sempre, lo start sarà di vitale importanza per l'esito della gara."

Alex Barros (Camel Honda) - 8° tempo [1´53.719]
"La moto oggi è migliorata, mi sentivo molto più a mio agio di ieri. Abbiamo cambiato un po' tutto, il cambio, le sospensioni, la gestione elettronica della potenza, una revisione delle regolazioni a trecento sessanta gradi insomma, abbastanza normale su una pista nuova. Abbiamo ancora dei piccoli problemi ma per quanto riguarda il ritmo di gara sono abbastanza soddisfatto. Con le gomme da qualifica ho migliorato poco ma la terza fila è un risultato discreto."

Carlos Checa (Ducati Marlboro) - 9º tempo [1´53.836]
"Oggi sono andato abbastanza forte con gomme da gara. Purtroppo con quelle da qualifica non sono riuscito a conquistare una miglior posizione in griglia quindi partiremo un po' indietro. Grazie ad alcuni miglioramenti al set-up, con le gomme da gara siamo in forma. Cercherò di agguantare una buona posizione fin da subito poi vedremo che succederà. I primi giri saranno decisivi ma mi sento molto più fiducioso di ieri."

Shinya Nakano (Kawasaki Racing Team) - 10º tempo [1´54.023]
"Mi aspettavo di più dalle qualifiche, ma ho una messa a punto da gara piuttosto solida. Ho fatto parecchi giri con delle gomme da gara e sembrerebbe che le Bridgestone siano competitive su questo circuito. Tutto era a posto con la moto e gli pneumatici, per le qualifiche, ma i tempi, molto semplicemente, non ci sono stati. Ho dato tanto e non ho fatto errori, è stato il meglio che ho potuto fare. Ora riesco a comprendere questo circuito molto meglio, oggi abbiamo fatto solo modifiche minori, più che altro per rendere il retrotreno più stabile. La moto in configurazione da gara va molto bene. La pista è molto divertente, ma ci sono delle parti difficili, la parte in discesa dopo la curva 1, e quella finale, in particolare. La parte lenta in prima marcia è molto insidiosa."

Chris Vermeulen ( Camel Honda) - 11º tempo [1'54.217]
"Sono ancora ad un secondo e otto dalla pole ma è meno dell´altra volta e mi piace tantissimo sentire la moto sempre più sotto controllo e familiare tra le mie mani. Certo, il mio obiettivo oggi era arrivare tra i dieci e per una posizione non ci sono riuscito perché ho commesso un piccolo errore con la seconda gomma da qualifica, andando un po` troppo largo in una curva, ma in ogni caso è fantastico essere riuscito a qualificarmi davanti a piloti come Biaggi, Hopkins, Jacque. Certo domani la gara sarà durissima, questa pista è molto difficile e ci sono punti dove bisogna frenare molto forte, ma il mio obiettivo è sempre quello di arrivare nei dieci e possibilmente davanti ad un´altra Honda. Voglio ringraziare la squadra perché lavora benissimo, ha una grande esperienza e mi rende il lavoro molto più facile di come sarebbe altrimenti."

Max Biaggi (Repsol Honda) - 12º tempo [1´54.358]
"Chiaramente non sono assolutamente soddisfatto con i risulatti di questi due giorni. Sembra che non si riesca a ottenere il giusto bilanciamento della moto. Abbiamo provato molte cose, ma alla fine ancora non abbiamo trovato il giusto equilibrio. L´avantreno è troppo leggero e facciamo fatica a trovare il grip in alcuni punti. Le gomme da qualifica lavorano bene solo quando la messa a punto della moto è buona. A volte quando monti gomme da qualifica su di una moto che non ha una messa a punto eccezionale, allora è ancora più difficile da guidare. Ho solo bisogno di finire la gara, domani. Le ultime due gare sono state un disastro, combatterò duro domani per arrivare a punti e onorare il Campionato."

Olivier Jacque (Kawasaki Racing Team) - 13º tempo [1´54.407]
"È stato poco piacevole, una uscita di pista a 260 km/h! È successo con il secondo set di gomme da qualifica, non avevo un buon feeling. Poi ho dovuto cambiare moto per dei piccoli problemi tecnici. Speravo di essere un po` più avanti in griglia, ma nel mio ultimo giro con la seconda moto, con una gomma morbida, ho fatto un piccolo errore nella parte finale. È un peccato, ma ho una buona moto e delle buone gomme, questa è la cosa più importante, oggi abbiamo ritrovato la giusta messa a punto."

John Hopkins (Suzuki MotoGP) - 14º tempo [1´54.434]
"Questo raffreddore mi fa sentire da schifo! E la caduta di questa mattina mi fa guidare con un po` di timore. Sono molto amareggiato per con me stesso, so che la squadra si attende molto da me, dato che sono il solo pilota Suzuki presente qui in Turchia. Spero di rimettermi un po` in sesto questa notte, così da fare una buona gara domani, penso che si possa ancora pensare di entrare tra i primi dieci."

Shinichi Ito (Ducati Marlboro) - 15º tempo [1´54.669]
"Abbiamo migliorato il set-up sia questa mattina sia questo pomeriggio, e ho anche trovato una buona gomma per la gara. L´assetto e il bilanciamento della moto sono a posto, quindi domani dovrei riuscire a fare bene. Sono solo un po' dispiaciuto di non essere riuscito a fare registrare un tempo migliore in qualifica perché durante il mio ultimo giro con gomma morbida è arrivato un pilota più veloce di me all'ultima curva e sono stato costretto ad allargare la mia traiettoria per lasciarlo passare."

Tags:
MotoGP, 2005, GRAND PRIX OF TURKEY

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›