Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Loris Capirossi: "A Valencia al 99%"

Loris Capirossi: 'A Valencia al 99%'

Loris Capirossi: "A Valencia al 99%"

In una breve intervista rilasciata a motogp.com, Loris Capirossi ha rilasciato alcune dichiarazioni sulle sue attuali condizioni fisiche, sulle possibilità di vederlo in gara a Valencia e sulla stagione che sta per concludersi.

Domanda: La prima domanda, è d'obbligo. Come stai?
Risposta: Meglio, direi. Alla fine di questa settimana ho un'ultima serie di visite per vedere un po' come vanno le cose. Io però mi sento molto meglio.

D: Ci sono delle possibilità di vederti a Valencia?
R: Se tutto andrà come deve andare io a Valencia ci sarò. A Valencia voglio correre, e al momento le probabilità che scenda in pista direi che sono al 99%

D: È stato un peccato non averti visto in Turchia, hai visto la gara in televisione? Cosa pensi del tracciato? E della vittoria di Melandri?
R: Sì è stato un vero peccato non esserci. Ho visto la gara in televisione e devo dire che la pista mi è sembrata molto impegnativa, ma anche molto divertente. Bellissima la vittoria di Marco! Se lo è meritato, fin dal primo giorno si è dimostrato il più veloce sulla pista di Istanbul. Sono molto contento per lui.

D: Parliamo un po' di gomme. È indubbio che le Bridgestone siano migliorate molto in questo finale di stagione. Pensi si sia trattato di un miglioramento, una evoluzione graduale o che ci sia stato un momento in cui le cose sono cambiate, un punto di svolta?
R: No, penso si sia trattato di un'evoluzione graduale. A partire dal GP di Germania le gomme sono migliorate molto. Il che ci ha permesso di esprimerci al meglio. Anche se poi abbiamo avuto qualche altro problema. Sono convinto però che abbiamo fatto molta esperienza e raccolto dati che ci saranno sicuramente utili nella prossima stagione.

D: A Istanbul ci sono state le dichiarazioni di Checa, in merito alla sua sensazione che non sarà parte del team nella prossima stagione. Cosa ne pensi?
R: Ho sentito le dichiarazioni di Carlos. Io non avevo mai corso prima con lui, ci siamo trovati bene insieme, e mi dispiace se non sarà più parte della sqaudra. Certo, io spero che rimanga con noi.

D: L'incidente di Phillip Island ti ha anche escluso dalla corsa al secondo posto del Mondiale.
R: Sì, ormai sono totlamente fuori dalla corsa. Ma se non altro ci sono delle buone possibilità che il titolo di vice Campione del Mondo rimanga in Italia, Marco [Melandri] è in piena corsa. Da parte mia sono comunque soddisfatto della stagione.

D: Per quello che riguarda la moto, a che punto è lo sviluppo. Vedremo presto delle novità in pista?
R: Penso che già a Valencia avremo a disposizione qualcosa di nuovo per i test. Poi a partire da Jerez avremo a disposizione la moto nuova. Si tratta per lo più dell'evoluzione dell'attuale, piuttosto che di una moto totalmente nuova. Ci saranno molte evoluzioni nei componenti.

D: Un'ultima domanda: si ha la sensazione che tu sia sempre molto disponibile, a riliasciare interviste, partecipare agli eventi promozionali in occasione dei Grand Prix. Molto spesso, invece, i piloti hanno un po' la tendenza a non partecipare a questo genere di inizizative, ad agire un po' da 'superstar'.
R: In effetti c'è un po' la tendenza a fare i fenomeni. Io penso che tutte queste cose, le interviste, gli eventi promozionali, facciamo parte del nostro lavoro quanto correre in moto. Alla fine si tratta di essere se stessi. Essere se stessi paga sempre.

Tags:
MotoGP, 2005, Loris Capirossi

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›