Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Positive le prime impressioni di de Puniet sulla Ninja ZX-RR

Positive le prime impressioni di de Puniet sulla Ninja ZX-RR

Positive le prime impressioni di de Puniet sulla Ninja ZX-RR

Sono positive le impressioni avute dopo la prima presa di contatto con la nuova moto per il francese Randy de Puniet; il neo pilota del Kawasaki Racing Team si è detto soddisfatto della prova effettuata in sella alla Ninja ZX-RR che guiderà nella prossima stagione del Campionato del Mondo di MotoGP.

Il pilota francese ha realizzato ieri una breve sessione di prove sul circuito di Valencia, per un totale di 12 giri, sufficienti al francese per farsi un'idea di come dovrà cambiare il suo stile di guida con la nuova moto.

"Non ho avuto molto tempo, ma le mie prime impressioni della Ninja ZX-RR sono buone. Le moto della MotoGP sono molto diverse da quelle della 250 che ho guidato fino a questo momento. È molto più pesante, evidentemente, e ha molta più potenza. Questo lo si nota specialmente in uscita di curva, dove il controllo del gas riveste un ruolo fondamentale."

"Mi rendo conto che per imparare a guidare una MotoGP è necessario fare molti giri, e non vedo l'ora di iniziare a farli quando inizieremo i test mercoledì. In generale la mia prima impressione è molto positiva, adesso inizierà il lavoro duro."

Domani, quindi, de Puniet tornerà in sella alla ZX-RR per completare due intense giornate di test. Sarà accompagnato dal suo connazionale Olivire Jacque, pilota incaricato dei test e dello sviluppo per la casa gioapponese.

Shinya Nakano, al contrario, non prenderà parte alla sessione dal momento che subito dopo il GP di Valencia è tornato in Giappone per sottomettersi a un esame medico e quindi iniziare un programma di riabilitazione per la lesione riportata al polso nella caduta subita nella prima giornata di prove sul circuito di Cheste.

Il manager del team nipponico, Harald Eckl, commenta così in merito al primo contatto di de Puniet con la moto che guiderà nella stagione 2006 del Campionato del Mondo di MotoGP.

"Per Randy è stata un'opportunità di vedere come si trovava con la Ninja ZX-RR. Questa breve sessione si rivelata utile anche per il team, che ha potuto ricavarne informazioni utili in merito a piccoli dettagli, come la posizione e l'altezza del manubrio, così che adattare la moto a Randy per le prove di mercoledì e giovedì."

"Le condizioni delle pista non erano quelle ideali, ma anche così Randy ha realizzato dei tempi rispettabili per essere la sua prima esperienza con una MotoGP. Quello di cui ha bisogno è di passare più tempo sulla moto, cosa che gli permetterà di adattere il suo stile di guida alle caratteristiche di una quattro tempi."

Tags:
MotoGP, 2005

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›