Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

I debuttanti della MotoGP sentono il peso della nuova moto

I debuttanti della MotoGP sentono il peso della nuova moto

I debuttanti della MotoGP sentono il peso della nuova moto

Inizia a farsi sentire il peso, è il caso di usare questo termine, delle MotoGP per quei piloti che debuttano nella massima classe del Campionato del Mondo di MotoGP provenienti dalla 250. È il caso in particolare del Campione del Mondo in carica della quarto di litro, lo spagnolo Dani Pedrosa, e del giovane australiano Casey Stoner.

Come ha già dichiarato in precedenza, lo spagnolo del team Repsol Honda è convinto che il passaggio alla massima classe del Mondiale sia molto più impegnativo di quanto non lo sia il passaggio dalla 125 alla 250. Pedrosa ha dichiarato che per il momento non è in programma uno specifico allenamento per l'adattamento alla nuova moto, piuttosto l'obiettivo primario è quello di adattare la Honda RC211V alle sue caratteristiche fisiche e di guida.

Nel corso dei test di Sepang il giovane spagnolo ha fatto registrare meno giri rispetto ai suoi colleghi della classe regina, riuscendo tuttavia a far segnare il miglior passaggio alla fine del terzo e ultimo giorno di prove.

Anche Stoner è sembrato accusare lo sforzo delle MotoGP, moto che con i loro 150 kg. e la contemporanea potenza espressa in pista, obbligano i piloti a un lavoro fisico piuttosto impegnativo. In particolare sono le braccia la parte più sollecitata dalla guida dei bolidi della massima classe del Campionato del Mondo. Per questo motivo il giovane australiano è stato costretto a ricorrere ai servizi di un fisioterapista alla fine della seconda giornata di test.

Il giovane australiano ha rilevato come siano soprattutto le frenate a impegnare il fisico dei piloti, uno dei motivi per i quali anche Stoner ha effettuato un numero di giri inferiori rispetto ai suoi colleghi della MotoGP, approfittando di frequenti soste di riposo ai box.

Tags:
MotoGP, 2005

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›