Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Konica Minolta sotto l'acqua di Phillip Island

Konica Minolta sotto l'acqua di Phillip Island

Konica Minolta sotto l'acqua di Phillip Island

Makoto Tamada è uno dei piloti protagonisti dei test di Phillip Island, in Australia, anche lui condizionato dalla situazione climatica incontrata. Il pilota giapponese ha potuto approfittare di una mezza giornata in pista, in sella alla sua Honda RC211V, con la pista completamanete bagnata.

"Oggi mi sono veramente annoiato, come penso la maggior parte degli altri piloti presenti qui a Phillip Island, in attesa che la pioggia cessasse definitivamente."

"A un certo punto ho deciso di uscire, perché sembrava che il grado di allagamento del tracciato si fosse stabilizzato. Dopo una mezz'ora, però, la pioggia era molto diminuita, così ho deciso di fermarmi definitivamente. "

"Non aveva senso continuare, perché il continuo mutare delle condizioni della pista non permetteva di avere un valido riferimento su cui basare i miei commenti da fornire ai tecnici. Sono comunque soddisfatto di aver ritrovato le stesse buone sensazioni avute ieri al mio debutto con la nuova versione della RC211V. "

Difficoltà sottolineate anche dal direttore tecnico di Konicsa Minolta Honda, Giulio Bernardelle: "Possiamo dire di avere perso una giornata, non tanto per il bagnato, quanto per il continuo mutare delle condizioni della pista. Di fatto era inutile provare qualsiasi soluzione data l'impossibilità di lavorare con un riferimento ambientale costante."

"La nota positiva è che sembra che tutto il potenziale del pacchetto tecnico sul quale lavoreremo durante questa stagione sia stato percepito chiaramente da Makoto anche in condizioni di bagnato. La verifica svolta da Makoto, anche se è durata solo 15 giri prima che la pioggia tornasse a calare, può essere considerata positiva."

"Se domani ci sarà la possibilità di lavorare in condizioni di asciutto, avremo comunque la possibilità di concludere la sessione di test in Australia con una buona base di dati su cui sviluppare il lavoro di messa a punto per la prima parte della stagione."

Tags:
MotoGP, 2006

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›