Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Melandri e Elias, fiducia nel progetto 2006

Melandri e Elias, fiducia nel progetto 2006

Melandri e Elias, fiducia nel progetto 2006

Al via la stagione 2006 del Campionato del Mondo di MotoGP, i piloti del team Fortuna Honda, Marco Melandri e Toni Elias, si apprestano a dare inizio alle danze sulla pista inaugurale della nuova sfida mondiale: Jerez de la Frontera.

Obiettivi, quantomeno inizialmente, differenti per i due piloti del team diretto da Fausto Gresini; da una parte Marco Melandri è atteso alla difesa del titolo di vice Campione del Mondo della MotoGP, conquistato la passata stagione dopo una serrata sfida con Nicky Hayden, dall'altra lo spagnolo Toni Elias che dovrà dimostrare di essersi meritato il titolo di 'debuttante dell'anno' confermando la determinazione a imporsi come uno dei nuovi piloti di rango della massima classe.

Melandri: "Il tracciato di Jerez mi piace molto, perché è un circuito molto tecnico e completo. Ho molta voglia di iniziare il campionato, lo spettacolo sarà assicurato."

"Sono convinto che assisteremo a una gara combattuta e spettacolare, sento già l'adrenalina iniziare a scorrere nelle mie vene. Dopo un inverno un po' difficile, per certi versi, penso che ora siamo pronti per essere veloci e competitivi, così come lo siamo stati nella passata stagione."

Per Elias, alla seconda stagione mondiale, si tratta della prima stagione in sella alla RC211V della casa di Tokyo, una motivazione in più per confermare le buone prestazioni evidenziate nel 2005: "Abbiamo fatto molti chilometri e il nostro ritmo è migliorato. Adesso ho solo voglia di iniziare, sentire il calore del pubblico. A Jerez c'è un clima incredibile, quando si entra nella parte dello stadio le sensazioni che si provano sono indescrivibili."

"Per me Jerez è un circuito speciale, si tratta di un circuito che mi ha sempre regalato emozioni forti. Qui ho corso una delle migliori gare della mia vita, durante il GP di Spagna del 2003 quando correvo con le 250."

Tags:
MotoGP, 2006, GRAN PREMIO betandwin.com DE ESPAÑA

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›