Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Istanbul Park: una pista per intrepidi

Istanbul Park: una pista per intrepidi

Istanbul Park: una pista per intrepidi

Il circuito di Istanbul, scenario del GP di Turchia, è uno dei nuovi circuiti che hanno fatto la loro comparsa nel corso della passata stagione del Campionato del Mondo di MotoGP. Si tratta di un circuito della lunghezza di 5340 metri, per un totale di 14 curve (otto sinistre e sei destre). Una chicane immette sul rettilineo d'arrivo, di lunghezza relativamente modesta, 700 metri circa, nonostante la seconda parte del circuito si riveli un tracciato piuttosto veloce con punte massime intorno ai 300 km/h.

Una delle principali caratteristiche del tracciato turco è il senso antiorario di marcia. Le curve del tracciato sono di differente ampiezza, con differenti tipi di traiettorie.

Numerosi i dislivelli, il più importante dei quali alla prima curva di sinistra, subito dopo il rettilineo d'arrivo. In totale sono quattro i dislivelli. Una pista che impegna particolarmente i freni, sottoposti a delle brusche frenate in alcune delle curve.

Per quanto riguarda le infrastrutture destinate al pubblico, il circuito turco può contare su di una capienza di circa 130 mila spettatori, 25 mial dei quali ospitati sul rettilineo principale. Due imponenti torri di sette piani sovrastano il tracciato.

motogp.com ti invita a scoprire il circuito turco con Marco Melandri, che nella passata stagione conquistò proprio a Istanbul la sua prima vittoria nella massima classe.

Tags:
MotoGP, 2006, GRAND PRIX OF TURKEY

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›