Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Tre domande a Sylvain Guintoli

Tre domande a Sylvain Guintoli

Tre domande a Sylvain Guintoli

Alla vigilia del GP di Turchia, una intervista con il pilota del team Equipe Grand Prix de France, il francese Sylvain Guintoli.

Domanda: Il debutto della stagione, a Jerez, ha evidenziato le limitazioni del paccheto a tua dispozione in confronto agli altri piloti in lotta per le prime posizioni. Possimao dire che hai pagato un po' un programma di test ridotto?
Risposta: È vero, non abbiamo effettuato molti test con la nuova moto prima del GP di Jerez. Abbianmo anche avuto qualche problema di funzionamento che ci ha un po' ritardati. Una serie di problemi che si sono concatenati e sui quali non ho potuto intervenire direttamente. Alla fine il nono posto è risultato una bella sorpresa.

Domanda: In Qatar è però andata meglio, decimo in griglie e sesto alla fine dopo aver lottato contro moto ufficiali. A cosa si deve questo miglioramento?
Risposta: Penso che sia stata sopratutto la messa a punto ad aver fatto dei passi avanti, abbiamo completamente cambiato i settaggi del telaio, così come ogni volta che scendiamo in pista miglioriamo la nostra conoscenza del motore. Ci vuole un po' di tempo, ma stiamo facendo progressi. E quando si fanno progressi, anche il morale migliora e torna anche la determinazione.

Domanda: Quale margine di miglioramento prevedi, dati i mezzi a disposizione, e a quale livello pensi di poterti regolarmente battere?
Risposta: Penso che la moto abbia un potenziale reale. Il lavoro del mio team, per quanto riguarda il motore e il telaio, darà i suoi frutti. Spero di poter salire sul podio molto presto.

Tags:
250cc, 2006, GRAND PRIX OF TURKEY, Sylvain Guintoli

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›