Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Così è il circuito di Le Mans

Così è il circuito di Le Mans

Così è il circuito di Le Mans

Il circuito Bugatti di Le Mans venne costruito nel 1965, incorporando parte degli oltre 13 chilometri impiegati per la mitica 24 Ore omonima. Il suo primo Grand Prix mondiale venne disputato nel 1969. Nel corso degli anni sono state realizzate numerose modifiche che lo hanno portato a una lunghezza attuale di 4.180 metri.

Il tracciato è caratterizzato da un rettilineo principale e da una impressionante curva destra e che conduce alla chicane conosciuta come Dunlop. Altro punto caratteristico è la lenta destra che reimmette sul rettilineo principale.

Un designo piuttosto ortodosso caratterizza il tracciato, che tuttavia è di difficile interpretazione per gli ingegneri che faticano non poco a trovare la giusta messa a punto. Le curve 3 e 5, in particolare, sono quelle che necessitano della maggiore attenzione in merito alla stabilità della moto.

Nove curve destre contro quattro sinistre, presuppongono una particolare attenzione agli pneumatici, la cui spalla destra deve sopportare l'impegno maggiore. Quattro rettilinei piuttosto lunghi necessitano di una maggiore attenzione anche per la parte centrale dello pneumatico.

Anche la velocità è un punto chiave della messa a punto per questo circuito, dalla curva alla fine del rettilineo alla chicane, si deve passare dai 290 km/h ai 90 km/h in uno spazio di pochi metri. Ogni giro presuppone all'incirca 30 cambi di marcia, per questo la regolazione delle marce riveste un'importanza fondamentale.

A complicare ulteriormente le cose sarà, probabilmente, il clima: le previsioni infatti parlano di un rischio pioggia proprio nelle giornate del GP.

Tags:
MotoGP, 2006, ALICE GRAND PRIX DE FRANCE

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›