Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Ducati Marlboro, in Francia con ottimismo

Ducati Marlboro, in Francia con ottimismo

Ducati Marlboro, in Francia con ottimismo

Nonostante la difficile domenica di Shanghai, Loris Capirossi, vincitore del Gran Premio di Spagna, mantiene saldamente la seconda posizione nella Classifica del Mondiale Piloti mentre il compagno Sete Gibernau è rimasto al decimo posto.

Gli uomini Ducati guardano alla Francia con ottimismo, fiduciosi dei progressi del "pacchetto tecnico" a loro disposizione grazie all'impegno senza sosta di Ducati e Bridgestone. La squadra italiana mira a tornare ad essere protagonista in Europa, meteo permettendo.

Loris Capirossi: ""Finalmente torniamo ai circuiti europei, che conosciamo tutti bene: credo che comincerà un'altra parte molto interessante di questa stagione. Questo Campionato è davvero combattuto, ci sono molti piloti racchiusi in una manciata di punti e giovani emergenti decisamente veloci. La nostra moto continua a migliorare ma abbiamo bisogno di un po' di sole per poter lavorare come si deve sull'asciutto."

"La gestione del motore è migliorata parecchio, quindi ora la Desmosedici è più guidabile anche sul bagnato. Quando le gomme sono adatte alle caratteristiche del circuito, la nostra moto va davvero bene. Ora dobbiamo semplicemente continuare a credere nel nostro progetto e lavorare come abbiamo sempre fatto. Anche se ci ho vinto una gara in 250, Le Mans non è tra i miei tracciati preferiti, anzi."

"Il tracciato non è per niente tecnico, quindi non è divertente: è un puro susseguirsi di accelerazioni e frenate. Comunque arrivo in Francia carico e motivato a fare sempre il massimo e sono curioso di vedere le modifiche che hanno apportato alla prima curva e alla prima chicane: chissà che queste non lo rendano un po' più interessante?"

Sete Gibernau: "Per me Le Mans è un posto molto particolare: anche se la pista non mi piace, ho sempre portato a casa dei bei risultati. Certamente preferisco fare bene in un posto che non mi piace piuttosto che correre in un tracciato che amo e finire nelle retrovie!"

"Ora dobbiamo mantenere alta la concentrazione, continuare a lavorare a testa bassa e magari fidarci un po' di più dell'istinto per riuscire a mettere insieme dei fine settimana migliori degli ultimi due. Ducati e Bridgestone stanno lavorando moltissimo e sappiamo che presto torneremo davanti."

Tags:
MotoGP, 2006, ALICE GRAND PRIX DE FRANCE

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›