Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Aoyama e Porto: due facce della medaglia Repsol

Aoyama e Porto: due facce della medaglia Repsol

Aoyama e Porto: due facce della medaglia Repsol

Il giapponese Shuehi Aoyama ha conquistato il suo primo risultato di rilievo nel Campionato del Mondo della 250 conquistando il terzo posto a Le Mans. Un podio conquistato dopo una corsa dura nella quale ha dovuto fare i conti con suo fratello maggiore Hiroshi, in sella alla KTM del team Red Bull.

È la prima stagione completa per Shuhei nel Campionato del Mondo della 250, iniziando nelle ultime due gare disputate a dimostrare il suo valore in pista: "Sono molto contento. All'inizio ho avuto difficoltà a tenere il ritmo di gara, ma a partire da metà della corsa ho trovato il mio ritmo e tutto è andato meglio. Vedevo il gruppo davanti a me e sapevo che dietro di me c'era mio fratello che stava rimontando, ho fatto in modo che non riuscisse a passarmi."

"Voglio ringraziare tutto il mio team e Alberto Puig, spero di poter continuare così anche nelle prossime gare.", un duello quello tra Shuhei e Hiroshi che per certi versi ricorda quello disputato tra i fratelli Aoki nel GP di Germania del 1997, risoltosi poi per meno di tre decimi di secondo a favore si Takuma nei confronti di Nobuatsu.

Ma non sono solo gioie per il team Repsol Honda della quarto di litro, continua infatti la stagione no del pilota argentino Sebastian Porto, che non riesce a esprimersi sui livelli a lui consoni. A Le Mans, infatti, Porto non è riuscito ad andare oltre il 14º posto, la stessa posizione che al momento occupa nella classifica Piloti del mondiale di 250.

"È un peccato.", dice il pilota argentino "Pensavamo di poter fare una buona gara, ma ancora una volta non mi sono trovato bene sulla moto. Non sono partito bene e nonostante i miei sforzi di raggiungere i piloti che mi precedevano, non ce l'ho fatta."

"Tutto il team sta lavorando duramente per aiutarmi, e per questo devo ringraziarli."

Porto è stato uno dei piloti che ieri ha approfittato del circuito di Le Mans per svolgere alcuni test, tesi a risolvere i problemi che in questa stagione ne stanno condizionando il rendimento.

Tags:
250cc, 2006, ALICE GRAND PRIX DE FRANCE, Hiroshi Aoyama

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›