Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Melandri ed Elias a stelle e strisce

Melandri ed Elias a stelle e strisce

Melandri ed Elias a stelle e strisce

Ottimismo in casa Gresini per l'appuntamento con Laguna Seca, undicesimo appuntamento della stagione con il Campionato del Mondo di MotoGP, appuntamento dedicato esclusivamente alla classe regina e ai suoi piloti.

Marco Melandri
"Laguna Seca è una pista che mi piace molto, ha un disegno particolarissimo ed è divertente da guidare. Lo scorso anno ho sbagliato l'approccio a questo tracciato su cui non avevo mai corso in precedenza. La prima impressione aveva condizionato l'andamento delle prove."

"Poi nel warm up avevamo trovato un buon setting che mi ha permesso di capire la pista e avere un buon feeling. Ho imparato molto da questa esperienza e non vedo l'ora di tornare a correre lì. Sto attraversando un bel momento. Sono sereno e motivato, ho i mezzi per lottare per le prime posizioni ogni domenica e anche fisicamente sono quasi al 100 per cento. Arrivo da due gare straordin arie.. Voglio affrontare una gara alla volta con l'obiettivo di continuare a lottare per la vittoria. La competitività fa parte del mio dna. Mi piace la battaglia."

Toni Elias "Laguna Seca è un circuito storico, un mito che porto impresso nella memoria fin da quando ero un bambino e guardavo le gare. La pista mi piace moltissimo, perché è difficile, estremamente impegnativo e diversa da ogni altro tracciato europeo. Il dislivello del Cavatappi è impressionate, te ne accorgi solo quando sei in pista perché in televisione non ci si rende conto di quanto scende, sembra un'onda gigantesca."

"Arrivo in America motivato, spero di fare una bella gara, condizioni fisiche permettendo. In Germania infatti ho sofferto moltissimo per la frattura alla spalla sinistra non ancora completamente recuperata."

Tags:
MotoGP, 2006, RED BULL U.S. GRAND PRIX

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›