Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

In Asia si decidono i giochi

In Asia si decidono i giochi

In Asia si decidono i giochi

Il circuito malese di Sepang ritrova i piloti del Campionato del Mondo di MotoGP, questa volta non si tratta però dei test della pre-stagione mondiale, quanto del prossimo Marlboro Malaysian Motorcycle Grand Prix, il primo appuntamento dei tre che costituiscono il tour asiatico.

In questa combattuta stagione di MotoGP, sembra proprio che i giochi si decideranno nel corso di questa turné asiatica. Al contrari della passata stagione, quando a Valentino Rossi fu sufficiente il secondo posto di Sepang per porre il sigillo matematico a una stagione dominata sin dalla prima gara, in questo 2006 tutto è ancora possibile. I tre Grand Prix d'oriente saranno fondamentali per la corsa al titolo.

Per Nicky Hayden si tratta di ritrovare la tranquillità dopo che nel recente GP di Brno lo statunitense ha dovuto accontentarsi di un posto tra i primi dieci lontano dalle posizioni da podi al quale ci aveva abituato. La pressione derivante dalla leadership nella classifica generale si fa sentire, così come si fa sentire la repsonsabilità di riportare il mondiale in casa Honda. Dietro di lui un eccezionale debuttante come Dani Pedrosa che rischia di rovinare la festa allo statunitense alla sua prima stagione nella massima classe.

Il terzo in classifica è il Campione del Mondo in carica, Valentino Rossi, e le ultime prove del pilota Yamaha hanno confermato il fatto che sia il pilota che la moto sono ancora in corsa per riconfermare un titolo che non abbandona il campione italiano da cinque stagioni.

Ma come ci ha insegnato la passata stagione, in Asia non si può pensare di fare i conti senza il binomio Ducati-Bridgestone, e Loris Capirossi ha confermato lo stato di forma delle rosse gommate dal produttore giapponese.

Nella quarto di litro è lo spagnolo Jorge Lorenzo a doversi preoccupare di mantenere il comando della classifica generale, inziando da una pista, quella di Sepang, dove nella passata stagione non ha potuto correre per via della penalizzazione inflittagli per l'azzardato sorpasso di Motegi. Un compito non facile per Lorenzo, che dovrà vedersela con un Andrea Dovizioso lontano solo sette punti in classifica.

In 125 Alvaro Bautista sembrerebbe avere un compito più facile, il suo dominio della minore delle categorie è evidente: 69 i punti di vantaggio sull'inseguitore Mika Kallio che dovrà lottare non solo contro il leader della ottavo di litro quanto piuttosto con tutto l'agguerrito squadrone Master Aspar.

Tags:
MotoGP, 2006, MARLBORO MALAYSIAN MOTORCYCLE G.P.

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›