Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Mika Kallio: `Tutto è ancora possibile´

Mika Kallio: `Tutto è ancora possibile´

Mika Kallio: `Tutto è ancora possibile´

Mika Kallio fa affidamento sulla matematica, i numeri consentono al pilota della Red Bull KTM 125 di mantenere una chance nella corsa al titolo di Campione del Mondo della ottavo di litro. Il divario che separa Kallio dal leader del campionato, lo spagnolo Alvaro Bautista è tuttavia importante: 69 punti.

Domanda: Ti ha in qualche modo pesato il risultato della gara di Brno dove hai perso per pochi millesimi? Risposta: No, per niente. Sono tranquillo perché so di aver fatto una gara completa e di aver fatto tutto quello che potevo, ma questa volta non è stato sufficiente.

D: Pensi che la turné asiatica sarà decisiva per la corsa al titolo? R: Senza dubbio. Se Bautista conquisterà più punti di me, allora si sarà assicurato il titolo. Anche se continuo a pensare che tutto sia ancora possibile, per questo lotterò al massimo per cercare di diminuire la differenza di punti. In questo momento non penso al titolo, mi interessa solo lottare per la vittoria nelle gare che restano.

D: Cosa pensi dei circuiti che incontrerai adesso?
R: La Malesia mi è sempre stata favorevole. Su quel circuito ho conquistato il mio primo podio mondiale nel 2003. È una pista, quella di Sepang, che si adatta bene al mio stile di guida e anche alla nostra moto. Per quanto riguarda l'Australia, la pista mi piace anche se il forte vento ci ha dato parecchio fastidio negli ultimi anni che abbiamo corso lì. Motegi è invece un tracciato dove non mi diverto troppo, nonostante nella passata stagione abbia vinto la gara. Si tratta di un percorso con molti punti di frenata, una pista sulla quale il mio stile di guida e la moto stessa non si sono rivelati molto competitivi.

D: Sei soddsifatto degli ultimi sviluppi della KTM? Pensi che si sia ridotto lo svantaggio nei confronti delle Aprilia?
R: È stato fatto un grande lavoro di sviluppo sulla nostra moto, ma anche gli altri hanno lavorato molto bene. Per questo penso ci troviamo alla pari. Le differenze tra le moto di testa, e i piloti, sono minime. Per questo la cosa più importante è riuscire a trovare una buona messa a punto fin dal venerdì mattina.

D: Cosa ci puoi dire dei tuoi programmi per la prossima stagione?
R: Sono molto concentrato sulla stagione in corso. Sono molto tranquillo in merito al mio futuro, la KTM 250 sta avendo un grande sviluppo e sono convinto che la prossima stagione sarà molto competitiva. Alla fine della passata stagione avevo prolungato il mio rapporto di collaborazione con il team Red Bull KTM per altri due anni; il piano era di rimanere ancora una stagione in 125 e passara quindi alla 250 nel 2007.

Tags:
125cc, 2006, MARLBORO MALAYSIAN MOTORCYCLE G.P.

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›