Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Parlano i protagonisti della MotoGP

Parlano i protagonisti della MotoGP

Parlano i protagonisti della MotoGP

Loris Capirossi (Ducati Marlboro) - Miglior tempo
"Siamo partiti con il set-up della moto 1 molto simile a quello che avevamo utilizzato qui durante i test invernali e quello della moto 1 simile a quello di Brno: preferisco alcune cose di una e altre dell'altra. Oggi, con pneumatici da gara, ho abbassato il tempo che avevo fatto registrare lo scorso anno con le gomme da qualifica, ma questo è stato possibile anche perché fa meno caldo di allora. Non credo sia possibile girare molto più forte rispetto a oggi, ma domani continueremo a lavorare con l'obiettivo di riuscire girare con più naturalezza."

John Hopkisn (Rizla Suzuki) - 4º tempo
"Suzuki ha portato delle parti nuove e sembra che stiano dando dei buoni risultati. Nella sessione del pomeriggio ho avuto problemi con il sistema di idratazione che ho incorporato della tuta, e questo ci ha fatto perdere del tempo."

Casey Soner (LCR Honda)
"In mattinata ci stava andando molto bene, ma poi nel pomeriggio la situazione è cambiata. Ho iniziato ad avere dei crampi alla gamba sinistra, questa è un po' il mio circuito maledetto. È qui a Sepang che mi sono fatto male alla spalla a inizio stagione."

Sete Gibernau (Ducati Marlboro) - 8º tempo
"Fisicamente, non sono ancora al 100% ma sono abbastanza contento di come stanno andando le cose. In sella, mi stanco in fretta perché non giro da parecchio tempo, ma psicologicamente sono a posto. Ci vuole un po' di tempo per essere di nuovo al 100% ma essere vicino ai primi già oggi vuol dire molto per Ducati e Bridgestone, che stanno lavorando davvero bene. "

Marco Melandri (Fortuna Honda) - 11º tempo
"Questa mattinata siamo partiti bene mentre nel pomeriggio abbiamo provato una nuova soluzione che prevedeva delle modifiche alla forcella anteriore che non hanno portato i risultati sperati. Sono comunque ottimista per la gara. Dobbiamo lavorare ma non siamo lontani. Peccato per la scivolata quando mancavano circa 10 minuti dalla fine del turno. È stato un mio errore. Sono entrato con una marcia in più nell'ultimo tornantino e sono scivolato, per fortuna una caduta senza conseguenze."

Tags:
MotoGP, 2006, MARLBORO MALAYSIAN MOTORCYCLE G.P.

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›