Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Bridgestone punta in alto

Bridgestone punta in alto

Bridgestone punta in alto

Le ultime prestazioni di Loris Capirossi a Brno e a Sepang hanno fatto crescere la fiducia di Bridegstone per il finale di stagione, il prossimo appuntamento di Phillip Island il primo degli obiettivi del produttore nipponico.

Il respnsabile della divisione competizioni di Bridgestone Motorsport, Hiroshi Yamaha, ci parla di quali sono i fattori che la casa ha tenuto in conto per l'evoluzione degli pneumatici da utilizzare in Australia.

Hiroshi Yamaha
"Phillip Island è un circuito molto veloce, una sfida per gli pneumatici. Il tracciato è molto diverso dagli altri della stagione, abbiamo disegnato uno pneumatico appositamente per questo appumtamento."

"Dobbiamo sviluppare composti duri per le alte temperature di un circuito che ha una velocità media di 175 km/h, ma abbiamo anche a che fare con le temperature ambientali più basse della stagione."

"La lunga curva finale è fondamentale per il tempo sul giro, gli pneumatici devono poter affrontare questa curva a grande velocità e mantenere il ritmo per il giro successivo. Nel testo dello scorso febbraio abbiamo avuto dei risultati molto positivi che ci aiuteranno a delineare un profilo della gomma da impiegare qui."

"Gli pneumatici Bridgestone hanno contribuito a conquistare con Carlos Checa il terzo posto nella gara della passata stagione, per questo speriamo di migliorare quel risultato soprattutto dopo aver dimostrato un elevato livello di competitività con gli ultimi podi conquistati."

Tags:
MotoGP, 2006, GMC AUSTRALIAN GRAND PRIX

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›