Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

MotoGP: adrenalina al fotofinish della stagione (I parte)

MotoGP: adrenalina al fotofinish della stagione (I parte)

MotoGP: adrenalina al fotofinish della stagione (I parte)

Nicky Hayden potrebbe coronarsi Campione del Mondo di MotoGP già nella gara portoghese dell'Estoril, ma d'altra parte esiste la possibilità che il Campionato del Mondo della classe regina possa decidersi nell'ultimo appuntamento della stagione, a Valencia per il Gran Premio bwin.com de la Comunitat Valenciana.

Nel corso della sua storia, iniziata nel 1949, il Campionato del Mondo si è deciso nell'ultimo GP della stagione in 13 occasioni, di seguito un ripasso delle stagioni che hanno tenuto gli appassionati con il fiato sospeso fino alla fine della stagione.

1950: Umberto Masetti, su Gilera quattro cilindri, vince il titolo per un solo punto di vantaggio conquistando il secondo posto nella gara finale della stagione, sul circuito di Monza. Dietro di lui in Campionato Geoff Duke, a cui non basta la vittoria nel GP conclusivo.

1952: Umberto Masetti conquista di nuovo il titolo, ancora grazie a un secondo posto, sul circuito barcellonese di Montjuïc, precedendo Les Gram e Reg Armstrong.

1966: L'ultima gara della stagione vede in corsa per il titolo Mike Hailwood e Giacomo Agostini, il duello premia Agostini che conquista così il primo dei suoi otto titoli in 500.

1967: Nella prima e ultima gara disputata in Canada, la storia si ripete e Agostini e Hailwood sono di nuovo i pretendenti alla corona mondiale della 500. È Hailwood che vince la gara, raggiungendo così il pilota italiano in classifica per numero di punti. Il titolo è però assegnato ad Agostini per il suo maggior numero di secondi posti: 3 contro i 2 dell'inglese.

1975: Ancora Giacomo Agostini protagonista, a sfidarlo ancora un pilota britannico, Phil Read, che aveva conquistato il titolo nelle due stagioni precedenti. Read vince l'ultima prova della stagione davanti ad 'Ago' che però si assicura il titolo divenendo il primo pilota del Mondiale a vincere sia con le due tempi che con le quattro tempi.

1978: Sono otto i punti di vantaggio che Kenny Roberts vanta sul secondo in classifica, Barry Sheene, all'affrontare la prova conclusiva dell'anno sulla pista tedesca del Nurburgring. Roberts chiuderà la gara al terzo posto alle spalle del pilota britannico divenendo così il primo statunitense a conquistare il titolo mondiale della 500.

1979: Kenny Roberts è di nuovo protagonista di una sfida all'ultimo GP, a sfidarlo di nuovo un pilota Suzuki, Virginio Ferrari. La gara di fine stagione si corre in Francia, sul tracciato di Le Mans: Ferrari cade dopo aver condotto la gara nelle fasi iniziali, consegnando così il titolo al pilota statunitense.

1980: Per la terza stagione consecutiva una Suzuki tenta di opporsi alla corsa al titolo del 'marziano' Roberts. La pista è di nuovo quella del Nurburgring e il rivale Randy Mamola. A Roberts è sufficiente l'ottavo posto per portare a casa il titolo.

Tags:
MotoGP, 2006

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›