Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Poncharal ripercorre la stagione di Yamaha Tech 3

Poncharal ripercorre la stagione di Yamaha Tech 3

Poncharal ripercorre la stagione di Yamaha Tech 3

Un'intervista Hervé Poncharal, manager del team Yamaha Tech 3, che ci parla della stagione del Campionato del Mondo di MotoGP che si è appena conclusa.

Hervé Poncharal
"Il nostro programma con Dunlop è stata una grande sfida; Dunlop era presente da diverse stagioni in MotoGP senza poter contare però su di un team ufficiale, abbiamo dovuto convincere Yamaha a credere in questa sfida."

"Anche Se Carlos Checa ha chiuso la stagione al 15º posto della classifica, il nostro bilancio è positivo, visto che siamo praticamente partiti da zero per sviluppare gli pneumatici Dunlop e alla fine la nostra collaborazione si è rivelata molto fruttuosa."

"Siamo migliorati lungo tutta la stagione e siamo riusciti a conquistare due settimi posti, negli Stati Uniti e in Portogallo, e anche una partenza dalla seconda fila della griglia, in Australia. Abbiamo progressivamente trovato la costanza che ci era mancata all'inizio della stagione. Ci siamo distinti a Laguna Seca, la corsa più calda dell'anno, e dove i nostri rivali hanno avuto non pochi problemi. Molti pneumatici si sono logorati in fretta, ma le Dunlop hanno retto sulla distanza. Anche negli ultimi due GP eravamo in grado di dire la nostra, così come ha dimostrato Carlos a Valencia, penso anche che in quel GP in particolare il nostro pacchetto era estremamente competitivo anche nei confronti del team ufficiale."

"In generale possiamo dire di aver fatto un buon lavoro. La nostra missione non è terminata, ma abbiamo raggiunto un livello di performance onorevole. Ci rimane ancora del lavoro da fare, ma la passata stagione ci ha permesso di stabilire una buona base di partenza. Anche se il risultato in sé è modesto, non siamo stati ridicoli."

"Carlos ha giocato un ruolo molto importante grazie alla sua esperienza e al suo talento, ma anche grazie al suo impegno. È stato molto soddisfatto del lavoro svolto con il team di tecnici e io personalmente ero convinto che sarebbe rimasto con noi. Poi l'offerta dell'ultimo minuto da parte di Honda LCR ha cambiato le carte in tavola. Gli è stato offerto un pacchetto Honda-Michelin e ha pensato di approfittarne. Comprendo e rispetto la sua scelta. È una persona favolosa e tecnicamente sentiremo la sua mancanza. Non posso che ringraziarlo e augurargli il meglio per la prossima stagione."

"Per quanto ci riguarda avremo due nuovi piloti per la prossima stagione, Makoto Tamada e Sylvain Guintoli, entrambi rappresentano il profilo ideale per il nostro progetto. Prima di guardare al loro palmares, è la loro attitudine che può fare la differenza."

"Tamada ha avuto difficoltà ad adattarsi alle Michelin in queste ultime due stagioni, ma ha ottenuto dei risultati eccellenti con le Bridgestone e ha dimostrato un reale interesse nel nostro progetto nonostante avesse ricevuto anche altre offerte."

"Sylvain pensava invece di proseguire in 250, ma adesso sarà al 200%. Entrambi i piloti sono coscienti dei compiti che li attendono e sono molto motivati, hanno la convinzione di poter arrivare a qualcosa e credono nel potenziale del nostro pacchetto."

"L'ingaggio di Sylvain è stata una decisione presa d'accordo con Yamaha e Dunlop. Avremmo potuto optare per un pilota della BSB (la superbike britannica) o del Mondiale di Superbike, ma pensiamo che la classe 250 sia il miglior vivaio. I piloti conoscono i circuiti del Mondiale e sono avvantaggiati, in termini di guida, adesso che ci saranno le 800cc, più simili a delle 250 che alle attuali 4 tempi. Pensando quindi a un pilota della quarto di litro, la nostra scelta era logicamente rivolta a Sylvain, il lavoro da lui svolto per Dunlop quest'anno si è rivelato molto positivo, inoltre ha sempre avuto dei legami molto stretti con il team Tech 3."

"A Valencia, dopo la gara, Rossi ha girato con la Yamaha 800cc. Sembra sia una moto nata bene, si è dimostrata competitiva fin dai primi giri."

I test invernali vedranno il team Yamaha Tech 3 a Sepang, con Makoto Tamada in sella alla Yamaha 800cc. Contemporaneamente Sylvain Guintoli sarà sul circuito francese Paul Ricard per provare degli pneumatici da pioggia in sella alla 990cc.

Tags:
MotoGP, 2006

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›