Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Smith, Rabat e Bradl a Barcellona per i test fisici

Smith, Rabat e Bradl a Barcellona per i test fisici

Smith, Rabat e Bradl a Barcellona per i test fisici

I tre giovani piloti che partecipano al Campionato del Mondo di 125, Bradley Smith, Esteve Rabat e Stefan Bradl, sono a Barcellona per una serie di test fisici, accompagnati da Raul Jara.

Le tre giovani promesse del motociclismo hanno partecipato ai test fisici presso il Centro Sportivo Joaquin Blume della città catalana; si tratta di prove di rito previste per gli sportivi: elettrocardiogramma, capacità polmonare, e resistenza alla sforzo.

Bradley Smith sarà a Barcellona anche questo fine settimana, prima di fare rientro a Oxford, dove parteciperà a un evento in ricordo di Ruben Torres, pilota che ha perso la vita sulla pista di Montmeló nella passata stagione.

Bradley Smith
"Non mi hanno detto molto sui risultati di questi test, sono dati che servono al team per programmare l'allenamento in vista della prossima stagione. Chiaramente sono migliorato rispetto ai primi test dell'anno, grazie a tutto il lavoro fatto in questo 2006, mi hanno però detto che dovrei guadagnare tre o quattro chili."

"Il mio primo allenamento con la moto sarà a Jerez, alla fine di gennaio. Sono impaziente di iniziare a scendere in pista, a Jerez così come in Qatar per i test successivi."

Per il giovane Rabat si tratta della prima volta ai test fisici presso il centro catalano. Anche per lui primi test in moto per la fine di gennaio a Jerez.

Esteve Rabat
"È difficile stabilire degli obiettivi già da questo momento, quello che posso dire è che darò il massimo e vedremo quello che succederà. La prossima stagione voglio concentrarmi esclusivamente nel Campionato del Mondo."

Per il tedesco Stefan Bradl, il ritorno all'attività fisica dopo la lesione subita in Malesia in un incidente che lo ha visto coinvolto con un altro pilota.

Stefan Bradl
"Le mie condizioni fisiche non sono male al momento. Sono tornato da allenarmi dopo l'operazione di settembre e il successivo periodo di riabilitazione. Anche se non posso correre, per via della gamba, posso comunque pedalare."

"Il prossimo anno spero di essere tra i primi dieci; penso sarà un po' più facile, la 125 sarà un po' più aperta visto che molti piloti sono passati alla 250."

Tags:
125cc, 2006

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›