Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Per Kawasaki l´obiettivo è il podio

Per Kawasaki l´obiettivo è il podio

Ichiro Yoda (Kawasaki Racing): Il principale obiettivo che dci siamo posti è quello di concentrarci sullo sviluppo della moto. Nel corso della stagione ci siamo posti come obiettivo quello di raggoungere il podio in un paio di occasioni.

Il direttore delle competizioni di Kawasaki Racing, Ichiro Yoda, ha confermato le positive impressioni raccolte dalla squadra alla fine dei test di Sepang.

Yoda ha parlato ai microfoni di motogp.com per segnalare gli obiettivi che il team si è posto per la stagione 2007 del Campionato del Mondo di MotoGP. Di seguito alcune dichiarazioni dell'intervista allegata, disponibile in giapponese.

Ichiro Yoda
"La struttura di Kawasaki Racing non è praticamente cambiata rispetto alla passata stagione, abbiamo mantenuto lo stesso team di persone, il solo ruolo che ho preso è stato quello di direttore delle competizioni."

"Il principale obiettivo che dci siamo posti è quello di concentrarci sullo sviluppo della moto. Nel corso della stagione ci siamo posti come obiettivo quello di raggoungere il podio in un paio di occasioni. Così come ottenere una pole position, una cosa questa a cui siamo andati molto vicini nella passata stagione. Non scartiamo comunque la possibilità di conquistare qualche vittoria."

"È vero che ci siamo messi in marcia con un po' di ritardo rispetto ad altre case, abbiamo un ritardo stimabile in due o tre mesi. Tuttavia il processo di sviluppo è stato relativamente breve, siamo contenti del risultato e credo che a Sepang abbiamo mostrato un ottimo livello."

"Per quanto riguarda Jacque, si tratta di un pilota che nel 2000 è stato Campione del Mondo di 250 e che due stagioni fa, a Shanghai, ha portato una Ninja sul secondo gradino del podio in condizioni climatiche molto difficili. Si tratta di un pilota di qualità. Anche se negli ultimi anni non ha avuto molte opportunità noi abbiamo fiducia in lui, nella sua capacità di sviluppo della moto. La sua esperienza potrà essere di aiuto a Randy de Puniet, e insieme formeranno una buona coppia."

Tags:
MotoGP, 2007

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›