Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Pramac d´Antin torna a sorridere

Pramac d´Antin torna a sorridere

Soddisfazione meritata in Pramac d´Antin dopo le prestazioni evidenziate nei primi test pre stagione; Luis d´Antin traccia un primo bilancio di questo inizio d'anno sottolienando la ritrovata serenità in seno alla formazione.

Il team Pramac d'Antin ha buoni motivi per essere soddisfatto, i recenti test svolti dalla formazione guidata da Luis d'Antin a Phillip Island, in Australia, al fianco dei team ufficiali Ducati e Honda hanno evidenziato un ottimo stato di saluto di piloti e moto.

Alex Barros e Alex Hofmann hanno dimostrato di essersi ben adattati alla nuova Desmosedici 800cc in dotazione alla formazione spagnola, con il pilota brasiliano il migliore in pista nelle prime due giornate australiane e il tedesco sempre a ridosso dei primi.

Parliamo con Luis d'Antin di questa pre stagione 2007, sull'evoluzione delle Desmosedici in forze al team e sullo stato generale della squadra.

motogp.com: È chiaramente presto per trarre conclusioni, ma gli inizi sono piuttosto incoraggianti.
Luis d'Antin: Siamo abbastanza soddisfatti dei risultati di questa pre stagione, credo che il nostro stato d'animo possa essere riassunto con una sola frase: siamo tornati a sorridere. Dopo due stagioni all'inferno, riponiamo ora molte aspettative sul progetto 2007, con un pilota nuovo, Alex Barros, e Alex Hofmann alla sua seconda stagione con noi. Per il momento penso stiamo andando bene.

motogp.com: Il team può continuare a mantenere i livelli evidenziati a Phillip Island?
Luis d'Antin: Bisogna essere cauti, fino a oggi i risultati sono stati positivi, ma stiamo iniziando adesso e tutti i team stanno lavorando al massimo per migliorare le rispettive moto ed essere più competitivi. Abbiamo ciò che più conta, un progetto solido, speranza, affrontiamo la nuova stagione con ambizione e con la voglia di fare bene. È vero che quest'anno partiamo tutti da un livello molto simile, rispetto alle altre stagioni; nel nostro caso, poi, è stato fondamentale il cambio degli pneumatici.

motogp.com: Quanto inciderà il peso del team Ducati Marlboro nel vostro progetto?
Luis d'Antin: Per noi sarà un buon punto di riferimento, perché è da loro che parte l'evoluzione di tutto il materiale. Inoltre hanno un pilota come Loris Capirossi che ha chiuso il Mondiale 2006 al terzo posto. Penso che in MotoGP, come in qualsiasi sport d'altronde, si deve guardare a colui che vince, a colui che ottiene il miglior risultato. Spero che potremo tornare al livello a cui eravamo abituati prima di queste ultime due stagioni, quando eravamo soliti lottare per i posti di testa, e aspirare al podio anche.

motogp.com: I prossimi test in Qatar, sono un po' un anticipo del primo GP della stagione.
Luis d'Antin: Ogni test per noi è una novità, abbiamo una moto nuova, viva e che sta evolvendo in continuazione. Ducati sta lavorando incessantemente sul suo prototipo, offrendoci di continuo del nuovo materiale. Il prossimo test in Qatar sarà su questa linea, oltre al fatto che sarà la pista su cui si correrà la prima gara della stagione."

Tags:
MotoGP, 2007

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›