Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Ducati, pronti alla sfida del deserto

Ducati, pronti alla sfida del deserto

Il team Ducati Marlboro è pronto al via della nuova stagione del Campionato del Mondo di MotoGP, debutto sulla pista di Losail, in Qatar, per le Desmosedici 800cc chela squadra di Loris Capirossi e Casey Stoner schiererà quest'anno

Il team Ducati Marlboro è pronto al via della nuova stagione del Campionato del Mondo di MotoGP, debutto sulla pista di Losail, in Qatar, per le Desmosedici 800cc chela squadra di Loris Capirossi e Casey Stoner schiererà quest'anno.

Il Ducati Marlboro Team si appresta a portare in gara la Desmosedici GP 7 reduce da un fruttuoso periodo di test pre-campionato che ha visto la moto della squadra di Borgo Panigale percorrere migliaia di chilometri sulle piste di Spagna, Australia, Malesia e Qatar.

Livio Suppo
"E' bello ricominciare le gare dopo un lungo periodo di test invernali. Cominciamo la stagione in una pista dove di recente abbiamo fatto dei test molto positivi quindi siamo fiduciosi di poter disputare una buona gara."

"Quest'anno sarà molto duro per tutti, penso che sarà la stagione più impegnativa di sempre per la MotoGP; le nuove 800 sono molto competitive e ci sono tanti piloti molto, ma molto, veloci in alcuni tracciati, già più di quanto lo fossero con le 990. Il nostro obiettivo è riuscire ad esser tra questi fin da subito."

Loris Capirossi
"Questa stagione è particolarmente importante per me perchè non ne ho ancora molte davanti, forse una o due, forse di più ma non ne sono sicuro. Per questo sono più determinato che mai a fare del mio meglio e la prima gara è molto importante. E' un'ottima cosa che si sia potuto provare in Qatar poche settimane fa. Ci siamo preparati bene durante quei test e abbiamo potuto mettere insieme delle belle simulazioni. Penso che in questo primo round saremo pronti a lottare per il podio."

"La pista è ok sia per lo stile della nostra moto sia per le nostre gomme. La cosa fondamentale di cui avremo bisogno per la gara sarà ottenere un buon feeling con l'anteriore, ed è questo quindi il punto su cui dovremo lavorare al massimo in Qatar. Servirà anche l'agilità, per i numerosi cambi di direzione, e sotto questo punto di vista la GP7 è più maneggevole della GP6."

Casey Stoner
"Non potrei essere più contento della squadra, tutti danno il massimo e la moto è migliorata costantemente in ogni pista in cui siamo stati. Sembra molto competitiva, così come le gomme. Le prove fatte in Qatar il mese scorso sono state molto positive quindi mi sento fiducioso, tanto più che in passato in Qatar ho fatto delle belle gare. Nei test abbiamo dimostrato di avere un buon passo, le gomme andavano bene; la sola cosa che può costituire una variabile imprevista è l'asfalto."

"Su questa pista un giorno è velocissimo e quello dopo può essere esattamente il contrario. Il tracciato in se non è dei più eccitanti, è molto piatto, con scarsa inclinazione nelle curve, che sono per la maggior parte raccordate tra loro. Tuttavia favorisce delle belle battaglie tanto che di solito il gruppo dei primi fa delle bellissime gare."

Tags:
MotoGP, 2007, Commercialbank GRAND PRIX OF QATAR, Loris Capirossi

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›