Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Le dichiarazioni dei piloti della MotoGP

Le dichiarazioni dei piloti della MotoGP

Le dichiarazioni dei piloti della MotoGP dopo il Grand Prix di Losail, primo appuntamento della stagione con il Campionato del Mondo di MotoGP.

Casey Stoner (Ducati Marlboro)
"Non avrei potuto chiedere di più in questa mia prima gara con la Ducati e con le Bridgestone, davvero una partenza perfetta. Non potrei essere più felice, la squadra ha lavorato in maniera straordinaria e sia la moto sia le gomme sono state perfette. Avevamo del vantaggio per quanto riguarda la velocità massima e anche se in altri punti avevamo qualche piccola difficoltà, ho cercato di sfruttare al meglio i punti di forza della moto ed ho potuto fare dei buoni tempi. Con Valentino abbiamo fatto una bella battaglia, è stato bello tornare a fare una gara davanti."

Loris Capirossi (Ducati Marlboro)
"E' davvero un peccato quello che è successo perchè ero riuscito a scattare bene in partenza ma poi, nella prima curva, qualcuno mi ha toccato e sono andato largo, perdendo diverse posizioni."

Valentino Rossi (Fiat Yamaha)
"È stata una grande gara e una bella battaglia, anche se naturalmente avremmo preferito cominciare con una vittoria! Dopo il warm-up di questa mattina eravamo un po' preoccupati perchè abbiamo avuto problemi di gomme, ma abbiamo capito cosa fare e alla fine insieme alla Michelin ho scelto la gomma migliore e questo mi fa piacere."

"Sono partito benissimo e la mia M1 andava molto bene, riuscivo a spingere al massimo. Avrei voluto attaccare Casey e impegnarlo di più ma oggi è stato veramente perfetto. Per quanto ho visto io, non ha fatto neanche un errore e ha guidato molto bene. Ha meritato di vincere e quindi congratulazioni. Sapevo che sarebbe stato più veloce in rettilineo, e sapevo anche che se fossi passato davanti avrei dovuto staccarlo, ma in realtà lui era troppo veloce! Adesso abbiamo bisogno di trovare un po' di potenza in più ma la Yamaha sta lavorando molto bene e sono convinto che continueremo a migliorare."

Colin Edwards (Fiat Yamaha)
"Ho avuto problemi di aderenza sulla parte sporca della pista per cui non sono partito bene, ed è stato un peccato. Poco prima della partenza avevo la sensazione che saremmo stati un po' lenti nei primi giri perché la gomma aveva bisogno di tempo per andare in temperatura, e purtroppo è quello che è successo. Non ho potuto spingere abbastanza nei primi giri, che sono stati fondamentali."

"Abbiamo sicuramente bisogno di più potenza, è evidente da come sono andate le cose oggi, per cui sarà la priorità dei ragazzi di Yamaha. Abbiamo imparato molto questo weekend e siamo ottimisti per il proseguo della stagione."

Alex Barros (Pramac d'Antin)
"Sono soddisfatto della prestazione di oggi perché abbiamo fatto vedere che grazie al grande potenziale del binomio Ducati-Bridgestone, possiamo puntare al podio nelle prossime gare! La mia velocità di punta raggiunta oggi, 316.3 Km/h, la migliore della giornata, dimostra che tutto lavora bene sulla moto. Purtroppo, la mia partenza è stata condizionata dal pattinamento della gomma posteriore a causa dello sporco depositato sulla parte della pista dalla quale partivo. Mi sono ritrovato in diciannovesima posizione, e da lì è iniziata la mia gara."

Alex Hofmann (Pramac d'Antin)
"Sono abbastanza soddisfatto della gara che ho fatto oggi, ma so che posso fare molto di più perché ho dimostrato nei test invernali di essere veloce e costante. Qui in Qatar non ero al massimo e ho molte colpe. Oggi, ho fatto una buona partenza e mi sono trovato alla prima curva in decima posizione; purtroppo Vermeulen è entrato con il suo anteriore sulla mia gamba destra, mettendomi fuori gioco per un momento."

John Hopkins (Rizla Suzuki)
"Sono molto contento di come è andata la gara, considerando le condizioni nelle quali sono arrivato qui. Non ero sicuro di come avrei potuto correre o addirittura se avrei corso. Ho fatto una buona partenza, ma poi nei primi giri ho perso un po' di posizioni; sono riuscito a riprenderle in fretta e da lì ho provato a riportarmi in testa."

Chris Vermeulen (Rizla Suzuki)
"È stata una gara dura, partendo dalle posizioni più indietro, inoltre sono andato largo alla prima curva e ho perso altre posizioni. Ho avuto molto lavoro da fare, anche perché su questa pista non è facile sorpassare."

Tags:
MotoGP, 2007, Commercialbank GRAND PRIX OF QATAR

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›