Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Ducati, la velocità che spaventa gli avversari

Ducati, la velocità che spaventa gli avversari

Per Ducati il GP di Losail, in Qatar, coincide con la seconda vittoria consecutiva in due Gran Prix mondiali, dopo il trionfo ottenuto nell'ultima gara della passata stagione a Valencia con Troy Bayliss. Il successo di Casey Stoner nel primo Grand Prix della stagione ha permesso di scoprire quale sia l'arma in più delle rosse Desmosedici di Borgo Panigale: una velocità di punta netttamente superiore alla concorrenza.

Per Ducati il GP di Losail, in Qatar, coincide con la seconda vittoria consecutiva in due Gran Prix mondiali, dopo il trionfo ottenuto nell'ultima gara della passata stagione a Valencia con Troy Bayliss. Il successo di Casey Stoner nel primo Grand Prix della stagione ha permesso di scoprire quale sia l'arma in più delle rosse Desmosedici di Borgo Panigale: una velocità di punta netttamente superiore alla concorrenza.

La Desmosedici GP07 del pilota australiano è accreditata di una media, come velocità massima, di 313 km/h. Con Stoner, gli altri quattro piloti Ducati, il compagno di squadra Loris Capirossi e le due Ducati in dotazione al team Pramac d'Antin, con i piloti Alex Barros e Alex Hofmann, che hanno conquistato le posizioni di testa nella tabella delle velocità massime nel GP in Qatar.

La riduzione della cilindrata in vigore con la nuova stagione del Campionato del Mondo di MotoGP, con le moto che sono passate dalla precedente cilindrata di 990cc all'attuale 800cc, non sembra aver modificato la predisposizione alla velocità delle rosse Ducati, da sempre tra le più veloci del lotto mondiale.

Dietro ai piloti Ducati, nella classifica delle velocità massime, Olivier Jacque su Kawasaki e Dani Pedrosa su Honda non sono riusciti ad andare oltre una punta massima di 310 km/h.

Tags:
MotoGP, 2007, Commercialbank GRAND PRIX OF QATAR

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›