Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Parlano i protagonisti della MotoGP

Parlano i protagonisti della MotoGP

Parlano i protagonisti della MotoGP dopo la prima giornata di prove sul circuito di Jerez.

Toni Elias (Honda Gresini)
"Centrare il terzo tempo il primo giorno di prove è un bel modo di iniziare, anche se siamo tutti molto vicini e dobbiamo continuare a lavorare. I test all'indomani del GP del Qatar sono stati molto utili e oggi ho trovato subito un buon feeling. Ho un buon ritmo e sarà importante continuare a lavorare con i tecnici di Bridgestone per scegliere la gomma che meglio si adatta alle caratteristiche di questo tracciato."

Marco Melandri (Honda Gresini)
"Siamo tutti molto vicini. Sono contento di come lavorano la moto e le gomme. Le condizioni della pista sono cambiate molto dalla mattina al pomeriggio, rendendo più difficile il lavoro di set up. Domani dobbiamo continuare a lavorare sulle sospensioni per migliore il feeling. Ho provato a fare diversi giri di seguito, ma ero molto costipato ne avevo difficoltà a respirare. Sono comunque molto fiducioso."

Casey Stoner (Ducati Marlboro)
"Le cose vanno abbastanza bene, e direi che non potevamo aspettarci niente di meno di quello che abbiamo fatto oggi. Tutti continuano a parlare della velocità della Ducati, dicendo che questa è la sola ragione per cui siamo stati davanti in Qatar ma in realtà siamo ancora lì, veloci anche tra i ragazzi che corrono in casa, anche senza lunghi rettilinei."

Loris Capirossi (Ducati Marlboro)
"Questa mattina abbiamo cominciato le prove con un assetto simile a quello già usato in Qatar ma questo ci ha semplicemente fatto perdere tutto il primo turno di prove perché non è stata la scelta migliore per questa pista. Cercavamo una maggior trazione ma questo ci ha portato a perdere un po' il feeling con l'anteriore. trazione ma questo ci ha portato a perdere un po' il feeling con l'anteriore. Nel pomeriggio abbiamo quindi cambiato totalmente il set up, tornando ad una scelta più standard, e la situazione è migliorata. Adesso posso girare in 1'41.5 o 41.6 ma ci manca ancora un piccolo passo per essere a posto ed arrivare a girare in 1'41 basso, che è quello che penso servirà per la gara."

Valentino Rossi (Fiat Yamaha)
"Oggi è stato piuttosto difficile per noi, rispetto a come abbiamo cominciato in Qatar! Sfortunatamente la situazione delle gomme non è perfetta, non abbiamo abbastanza aderenza e il problema è anche peggiore perché anche le condizioni della pista non sono buone. Abbiamo molta meno aderenza rispetto ai test svolti qui per cui ora dobbiamo lavorare di più al settaggio della moto per poter migliorare l'aderenza con le gomme che abbiamo. Stamattina il problema era molto peggiore e dopo la prima sessione eravamo abbastanza preoccupati, ma abbiamo lavorato molto oggi e nel pomeriggio la situazione è migliorata molto. Comunque non siamo così lontani, solo sesti, e tutti i piloti sono molto vicini per cui non penso che dovremo preoccuparci ancora. È chiaro che alcuni dei nostri avversari sono molto forti e sarà una lotta serrata, per cui dobbiamo sfruttare tutto il tempo che ci rimane. Spero che domani migliori l'aderenza e spero anche che faccia un po' più caldo in mattinata così potremo lavorare bene durante la sessione di prove libere."

Colin Edwards (Fiat Yamaha)
Ovviamente abbiamo un po' di problemi da affrontare e non posso dire che siamo nella stessa forma in cui eravamo a questo punto della gara del Qatar! Sappiamo che qui le gomme hanno funzionato durante i test e la moto è essenzialmente la stessa, con alcuni miglioramenti, ma oggi le condizioni erano molto diverse, e sembra che le cose non stiano andando proprio come ci aspettavamo. Il principale problema è che non abbiamo aderenza posteriore e slittiamo un po'. È frustrante perché durante i test fatti qui l'aderenza e la velocità in curva erano il nostro punto forza, ma qui sembra che l'abbiamo persa un po' e non sappiamo con certezza per quale motivo! Abbiamo provato diverse opzioni di gomme ma oggi non siamo riusciti a trovarne una che funzioni perfettamente. Ovviamente abbiamo delle restrizioni con le gomme a causa del nuovo regolamento, per cui ora abbiamo bisogno di apportare alcune modifiche alla moto per farla funzionare con quello che abbiamo. La moto va bene e di questo sono contento, è solo una questione di aderenza. Abbiamo un sacco di idee e ne parleremo stasera prima di rimetterci al lavoro domani. Sono sicuro che saremo in grado di trovare una soluzione!"

Alex Barros (Pramac d'Antin)
"Sono soddisfatto di come si è conclusa questa giornata perché siamo riusciti ad individuare un buon set-up. Purtroppo non ho potuto utilizzare entrambi i tipi di gomme, ho girato solo con quelle morbide, a parte un giro fatto con gli pneumatici più duri, che mi sono sembrati più stabili e giusti per la gara. Siamo sulla buona strada, molto meglio di come avevamo fatto agli IRTA test e sono sicuro che , se riusciamo a tenere il passo di gara che ci siamo prefissati, possiamo essere molto competitivi."

Alex Hofmann (Pramac d'Antin)
"Sono abbastanza contento di questa giornata di prove, abbiamo lavorato sul set-up della moto e provato diverse gomme Il mio tempo poteva essere sicuramente migliore, ma ci manca poco per raggiungere il nostro obiettivo! Grazie al pacchetto Ducati–Bridgestone che abbiamo a nostra disposizione, siamo molto competitivi, ma tutti vogliono far bene e andare al massimo, così quest'anno sarà molto difficile!"

Tags:
MotoGP, 2007, GRAN PREMIO bwin.com DE ESPAÑA

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›