Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Yamada sulle prestazioni di Bridgestone a Jerez

Yamada sulle prestazioni di Bridgestone a Jerez

Nonostante il GP di Jerez abbia interrotto la serie di 4 vittorie di fila per Bridgestone, le velocità fatte segnare dalle moto gommate dal produttore giapponese in gara e nelle sessioni di prova hanno evidenziato la buona condizione dello sviluppo delle gomme in dotazione alle MotoGP 800cc in pista in questa stagione mondiale.

Nonostante il GP di Jerez abbia interrotto la serie di 4 vittorie di fila per Bridgestone, le velocità fatte segnare dalle moto gommate dal produttore giapponese in gara e nelle sessioni di prova hanno evidenziato la buona condizione dello sviluppo delle gomme in dotazione alle MotoGP 800cc in pista in questa stagione mondiale.

Hiroshi Yamada, responsabile competizioni motociclistiche Birdgestone
"In termini di prestazioni non possiamo che essere molto soddisfatti, anche se alla fine i risultati del fine settimana di Jerez son stato in qualche modo un po' deludenti. Dopo le sessioni di prove del venerdì e del sabato avevamo cinque piloti tra i primi sette delle tabelle combinate dei tempi, e allo stesso tempo le gomme hanno dimostrato una buona consistenza nel corso di molti giri. Le qualifiche sono state eccezionalmente combattute, abbiamo perso la pole per un solo decimo di secondo. In gara le nostre gomme si sono dimostrate veloci e affidabili nel corso dei 27 giri della corsa. Nelle fasi finali sia Casey (Stoner) che Toni (Elias) giravano mezzo secondo più veloci di tutti gli altri. Anche se abbiamo mancato il podio siamo stati molto soddisfatti del comportamento delle nostre gomme in gara."

"Siamo stati fortunati a incontrare un fine settimana asciutto, ma le temperture erano altalenanti. Il venerdì la pista era a 15º, nel corso delle qualifiche è arrivata a 40º. Abbiamo rifornito i nostri team sia delle gomme medie che di quelle morbide a Jerez, entrambe si sono comportate bene nel corso delle sessioni di prova. Le temperature più basse di domenica ci hanno permesso di provare il modello più morbido dei nostri pneumatici che si è comportato bene fino all'ultimo giro della gara. Elias, per esempio, ha fatto il suo miglior tempo sul giro nel corso del terzo passagio, con 1 minuto 41 e 395, poi nel penultimo giro della corsa ha fermato i cronometri su di un tempo di 1 minuto 41 e 916. Solo mezzo secondo più lento."

Tags:
MotoGP, 2007, GRAN PREMIO bwin.com DE ESPAÑA

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›