Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Bridgestone alla prova dei tracciati più giovani

Bridgestone alla prova dei tracciati più giovani

I due circuiti di più recente costruzione del calendario del Campionato del Mondo di MotoGP, quello di Istanbul e quello di Shanghai, non sono stati particolarmente favorevoli alle moto gommate Bridgestone in occasione dei due GP fino a oggi disputatisi.

I due circuiti di più recente costruzione del calendario del Campionato del Mondo di MotoGP, quello di Istanbul e quello di Shanghai, non sono stati particolarmente favorevoli alle moto gommate Bridgestone in occasione dei due GP fino a oggi disputatisi. Nonostante la pole position conquistata dalla Suzuki di Chris Vermeulen a Istanbul nella passata stagione, l'australiano chiuse poi la gara in settimana posizione alle spalle della Ducati di Loris Capirossi, anche questa gommata dal produttore nipponico. In Cina, il miglior risultato rimane il quarto posto della Suzuki di John Hopkins, conquistato anche questo nella passata stagione.

Sono proprio questi due circuiti che saranno lo scenario dei prossimi appuntamenti con il Campionato del Mondo di MotoGP, per questo il team Bridgestone impegnato nel Mondiale è al lavoro per cercare di migliorare le prestazioni su due circuiti difficili.

Hiroshi Yamada, Repsonsabile Competizioni Motociclistiche Bridgestone
"Il circuito di Istanbul è uno dei tracciati più duri del calendario, per quanto riguarda le gomme. Porteremo in Turchia gomme dalla mescola dura e medio-dura per tutti i nostri team. Per quanto riguarda invece la Cina dovremo portare una scelta più ampia di gomme per adattarci alle condizioni climatiche che incontreremo."

"Se guardiamo al risultato della passata stagione, abbiamo bisogno di maggior grip e maggiore consistenza per le nostre gomme, in Turchia come in Cina. Per questo motivo abbiamo deciso di portare la nostra nuova generazione di mescole, il cui sviluppo ha preso una strada che è stata scelta nel corso della seconda giornata di test a Jerez dopo l'ultimo GP."

I piloti e i team hanno fino a questo punto potuto beneficiare del fatto che le prime due gare della stagione si sono disputate su due tracciati sui quali erano stati compiuti test nel corso della pre stagione, questo ha fatto sì che a oggi la transizione dalle 990 alle attuali 800cc sia stato piuttosto indolore, così dicasi per il nuovo regolamento che impone una scelta ristretta a 31 pneumatici per il fine settimana di gara.

"È abbastanza semplice scegliere le specifiche delle gomme da usare su circuiti sui quali abbiamo effettuato test pre stagione. In circostante come queste possiamo scegliere quale sia la serie di gomme da portare potendo contare su dati raccolti su quello stesso circuito. Per questo il Qatar è stato un GP più facile, sotto questo aspetto, di quanto non possano esserlo il GP di Istanbul e quello di Shanghai dove non abbiamo dati relativi alle 800cc."

Tags:
MotoGP, 2007, GRAND PRIX OF TURKEY

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›