Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Aksland, non abbiamo concretizzato ma non siamo male

Aksland, non abbiamo concretizzato ma non siamo male

Moderato ottimismo nel box del Team Roberts, nonostante un debutto non eccezionale, un tredicesimo posto a Losail e un sedicesimoa Jerez, gli uomini del team dei due Roberts sono convinti che non ci siano molte cose che manchino alla formazione per poter correre con i primi della classe. Questo è quanto ci spiega Chuck Aksland, manager della formazione statunitense.

Moderato ottimismo nel box del Team Roberts, nonostante un debutto non eccezionale, un tredicesimo posto a Losail e un sedicesimoa Jerez, gli uomini del team dei due Roberts sono convinti che non ci siano molte cose che manchino alla formazione per poter correre con i primi della classe. Questo è quanto ci spiega Chuck Aksland, manager della formazione statunitense.

Chuck Aksland
"Per la prima corsa della stagione, in Qatar, la nostra posizione sulla griglia era sfavorevole. Tutti i piloti giravano allo stesso ritmo e riprendere terreno non era facile, anche considerato che la nostra velocità di punta non era forse tra le migliori. Una migliore posizione in griglia ci avrebbe forse permesso di finire tra i primi dieci."

"A Jerez le cose non sono andate poi molto male. Eravamo messi bene nelle sessioni di prova e nelle qualifiche, poi in gara Kenny era tra i primi dieci quando ha iniziato a soffrire di problemi al cambio, non sapendo di cosa si trattasse ha dovuto rallentare per poter finire la corsa."

"Anche se sulla carta i piazzamenti non sono proprio soddisfacenti, non siamo lontani dal ottenere dei buoni risultati, ci è solo mancata la possibilità di concretizzarli fino a questo punto. Lo sviluppo della moto è un processo continuo. Stiamo lavorando a diversi aspetti del telaio e ad alcune modifiche che in questo senso dovrebbero dare dei miglioramenti in vista dell'appuntamento di Istanbul. Si tratta di moto, quella della MotoGP, che migliorano in continuazione così come noi cerchiamo sempre di migliorarne il comportamento, le prestazioni del motore e i rendimento degli pneumatici."

Tags:
MotoGP, 2007, GRAND PRIX OF TURKEY, Kurtis Roberts

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›