Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Team Scot in Turchia, Dovizioso cerca il risultato

Team Scot in Turchia, Dovizioso cerca il risultato

L'appuntamento di questo fine settimana con il Grand Prix di Turchia sarà per il Team Scot un impegno importante, per la formazione di 125 così come per quella della 250.

L'appuntamento di questo fine settimana con il Grand Prix di Turchia sarà per il Team Scot un impegno importante, per la formazione di 125 così come per quella della 250.

Iniziamo parlando della ottavo di litro, dove la formazione italiana non potrà disporre del francese Mike di Meglio, che ha dovuto rinunciare all'impegno a causa della frattura alla clavicola sinistra rimediata a Jerez.

Mike di Meglio
"La clavicola mi fa piuttosto male, non posso ancora muoverla. Purtroppo salterò la gara in Turchia, la ferita è troppo fresca e l'operazione troppo recente. Però in Cina non mancherò, sarò come nuovo!"

A sostituire il pilota transalpino sarà il giovane scozzese Kev Coghlan al suo debutto nel Campionato del Mondo di 125.

È invece grande l'entusiasmo per Dino Lombardi, il secondo pilota schierato dalla formazioni in 125, recentemente confermato pilota ufficiale del team.

Dino Lombardi
"L'anno scorso ho debuttato su questa pista nel Campionato del Mondo. E' una pista difficile, da Formula 1 e infatti avevo preso parecchi secondi di svantaggio dagli avversari, ma questa volta cercherò di fare meglio. E' un bel circuito e io dopo questa lunga pausa non vedo l'ora di risalire in moto."

Per quanto riguarda la quarto di litro, occhi puntati su Andrea Dovizioso, fresco di podio a Jerez, che a Istanbul Park cercherà di scalfire la supremazia dimostrata da Lorenzo nei primi due appuntamenti della stagione. Nel 2006 Dovizioso aveva conquistato il terzo posto sulla pista turca, meglio di quanto fatto nella sua prima gara sul nuovo impianto di Istanbul Park quando si era piazzato al quinto posto.

Andrea Dovizioso
"La pista di Istanbul non mi fa impazzire, se devo essere sincero, è tecnica e molto veloce e lo scorso anno ho avuto modo di girare poco sull'asciutto perché il secondo giorno di qualifiche aveva piovuto. Nonostante questo avevo conquistato il 3° gradino del podio, spero di fare bene anche in questa gara, sia io che il team siamo carichi e daremo il meglio, come sempre."

Per il giapponese della formazione, Yuki Takahashi, la ricerca di una maggior confidenza con la moto; dopo i primi due GP dell'anno il compagno di squadra di Dovizioso non è infatti riuscito a entrare nei primi cinque (un settimo posto a Losail e un ottavo a Jerez per lui), risultato che aveva conquistato proprio sulla pista turca nella passata stagione.

Yuki Takahashi
"La pista della Turchia rispetto a quella di Jerez è più larga e più veloce, mi piace abbastanza e credo che lo stile di guida che richiede sia consono alla mia ancora poca sensibilità alla gamba destra. Da Jerez a oggi ho continuato la riabilitazione e sono fiducioso, l'anno scorso ho fatto un buon piazzamento (5°) e voglio ripetermi. Spero solo che il tempo regga."

Tags:
250cc, 2007, GRAND PRIX OF TURKEY, Yuki Takahashi, Andrea Dovizioso

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›